Duemila posti letto pronti per la Pasqua

Oltre agli alberghi c’è la ricettività dei b&b e delle seconde case; preferiscono restare chiusi invece gli hotel stagionali

ALGHERO. La Riviera del Corallo si appresta a ricevere i tradizionali flussi di Pasqua con l'abituale offerta di circa 2000 posti letto, delle strutture alberghiere qualificate aperte tutto l'anno. Oltre alla vasta ricettività da aggiungere quella rappresentata dai B & B . C'è poi un sommerso di migliaia di seconde case difficilmente quantificabile sotto l'aspetto numerico per quanto riguarda i posti letto. Le prossime festività pasquali presentano diverse defezioni da parte degli alberghi cosiddetti stagionali che hanno preferito restare chiusi e rinviare l'apertura alla seconda parte del mese di aprile o comunque al prossimo 1° di maggio. Defezioni supportate, secondo quanto sostengono gli stessi albergatori stagionali, dalla mancanza di opportunità alternative al sole e al mare durante la stagione invernale. La tesi che ha tenuto chiusi gli alberghi sulla costa è che la tanto decantata Riviera del Corallo non sia stata in grado quest’anno, ma anche negli anni scorsi, di presentarsi al mercato turistico con eventi e iniziative, debitamente promosse, capaci di muovere l'attenzione della domanda, e soprattutto di quella internazionale. Alla mancanza di adeguate iniziative va ad aggiungersi la coda lunga della crisi economica che colpisce in modo diretto le spese voluttuarie e, tra queste, può essere inserita anche la vacanza di mezza stagione. L'offerta dei 2000 posti classificati, e della restante ricettività, è comunque un riferimento certo per quanto riguarda la disponibilità di accoglienza a Nord Ovest della Sardegna. Va detto, per evitare di cadere nel tradizionale piagnisteo dei registratori di cassa catalani, che pur trattandosi di bassa stagione, oltre ai flussi nazionali con otto destinazioni domestiche, in aeroporto sono operativi collegamenti con sei destinazioni internazionali, Londra , Eindhoven, Bratislava, Barcellona Girona, Madrid ( Ryanair )e Bucarest (Wizz Air ) .

Offerta di trasporto aereo che rappresenta comunque una opportunità per il territorio e che forse andava sfruttata in maniera più produttiva con iniziative mirate nelle località europee collegate con Alghero allo scopo di rendere remunerativo l'investimento pubblico e determinare maggiori ricadute sul territorio. Un argomento quest'ultimo che non è mai stato tenuto nel debito conto dai riferimenti istituzionali regionale e locale.

Tornando all'offerta ricettiva da segnalare che nel periodo Pasquale, anche per il richiamo esercitato dai suggestivi riti che precedono la Pasqua, la Riviera algherese è tradizionale

meta per il turismo interno, e in particolare quello proveniente dal Sud dell'Isola e dal Cagliaritano .

Un movimento che costituisce comunque un riferimento importante con ricadute economiche e occupazionali non secondarie per gli alberghi e i settori della ristorazione e dei servizi.

TrovaRistorante

a Alghero Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller