Il Riccio d’Oro 2015 è stato assegnato a Osvaldo Bevilacqua

Alghero è stata spesso l’argomento di “Sereno Variabile”. Il programma ha stabilito il record di longevità televisiva

ALGHERO. Ha festeggiato nella “sua” Alghero il Guinnes dei Primati ottenuto pochi giorni fa per il programma televisivo Sereno Variabile.

Osvaldo Bevilacqua ha fatto la sua prima uscita pubblica ieri per ritirare il premio Riccio d’Oro 2015 e condividere la soddisfazione del record per la trasmissione televisiva più longeva del mondo.

Il premio Riccio d’Oro viene assegnato dalla Fondazione Meta e dell’amministrazione comunale al personaggio del mondo televisivo eo gastronomico che si è prodigato per il territorio di Alghero, un premio che in passato è andato a personaggi che hanno segnato la storia dell’accoglienza turistica, come Moreno Cecchini.

Osvaldo Bevilacqua cura da 36 anni il programma della Rai Sereno Variabile sia come autore sia da e conduttore, un programma che ha fatto da apripista per altre trasmissioni sia per la rete di stato che dei network privati e che si occupa di viaggi e turismo, un record che ha superato la concorrenza degli americani e degli inglesi, in particolare di Holiday, la trasmissione della Bbc che ha la stessa anzianità ma con autori e conduttori diversi.

«Un grande piacere condividere con Alghero questa grande soddisfazione – spiega Osvaldo Bevilacqua – e il premio Riccio d’Oro non poteva essere occasione migliore».

Da 42 anni trascorre periodi di relax in città, diventando praticamente di casa ad Alghero. «Ringrazio il sindaco Mario Bruno e l’amministrazione comunale con la Fondazione Meta per questo riconoscimento che mi avvicina ancora di più alla città. Alghero ha mille qualità: la sua storia, il suo ambiente, la sua gente. Una città che quest’anno ho trovato effervescente, ricca di prospettive, un luogo dove si può lavorare e dove potrei mettere a disposizione la mia esperienza per dare

volentieri una mano».

In trentasei anni, Sereno Variabile ha percorso in Italia e nel mondo 17 milioni di chilometri, «come andare 44 volte sulla Luna o fare il giro del mondo 421 volte – precisa l’autore da record –. Innumerevoli posti visitati, ma ad Alghero mi sento a casa».

TrovaRistorante

a Alghero Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO: DAL WEB ALLE LIBRERIE

Come vendere un libro su Amazon e da Feltrinelli