Alghero, posti letto già prenotati per tutta l’estate

Ottimo giugno, luglio e agosto pienone, buono settembre. I dati dicono che i turisti riscoprono la Riviera del Corallo

ALGHERO. Se qualche giorno fa si poteva trattare di sole previsioni ottimistiche sulla stagione delle vacanze 2015 in base ad alcuni elementi, ora che si stanno consolidando le prenotazioni alberghiere, si viaggia nella certezza che per la Riviera del Corallo l'anno in corso sarà probabilmente il migliore degli ultimi tempi per quanto riguarda le presenze.

Un riscontro oggettivo di questa situazione giunge da una mini indagine nella quale si chiedono prenotazioni nelle strutture ricettive: per agosto, già da oggi, ci sono molti hotel che hanno alzato il cartello del tutto esaurito. Nonostante la tradizionale ritrosia ad azzardare previsioni, i conti si fanno meglio quando il cliente è partito e ha saldato il conto, praticamente tutti gli albergatori in città e sulla costa concordano che il mese di giugno appena trascorso è stato ottimo, che quello di luglio in corso registra un trend più che positivo e che ad agosto si registrerà il tradizionale pienone. Ottimo nelle indicazioni anche settembre.

Il quadro conferma quindi una stagione assolutamente interessante per l'industria turistica algherese che coinvolge non solo le strutture tradizionali e quelle classificate, ma anche il mondo dei B&B, case vacanze, e quell'incredibile sommerso rappresentato dalle abitazioni private riciclate in versione ricettivo turistica.

Un giudizio sulla stagione che avvalora queste indicazioni giunge dalla responsabile del marketing dell'hotel Dei Pini, uno degli impianti di maggiore prestigio della costa algherese, Romina Pischedda: «In questo momento posso confermare che tutte le indicazioni lasciano intendere che quella in corso sarà un'ottima stagione per quanto riguarda arrivi e presenze. Quotidianamente riceviamo da nostri agenti, informative di flussi in aumento che hanno chiesto di essere ospitati nella nostra struttura. Ma conferme giungono anche da prenotazioni di singoli clienti. A questo proposito - aggiunge la responsabile del marketing de I Pini - sono sempre più numerose le segnalazioni di nostri clienti che ci informano di non trovare posti aereo disponibili per la seconda parte di agosto. Un elemento questo abbastanza preoccupante».

Segnalazione che trova conferma anche da parte di altri operatori turistici, alle prese con una continuità territoriale che si sta presentando “zoppa”.

A parziale spiegazione di questa rinnovata attenzione verso la Riviera del Corallo, e la Sardegna più in generale, vale la pena ricordare che i problemi di sicurezza che si stanno registrando nelle località turistiche del Nord Africa e la situazione piuttosto complicata della Grecia, che nel Mediterraneo sono i concorrenti più agguerriti, stanno dirottando verso l'isola dei Quattro Mori consistenti quote di traffico turistico.

Anche dalla Giorico Hotels le indicazioni dell'amministratore Domenico Giorico confermano una stagione di quelle che non si vedevano da anni. «Come Carlos V abbiamo una situazione più che ottimale fino a tutto settembre - sostiene ricordando tra l'altro che l'hotel è stato sottoposto a un intervento di riqualificazione di particolare qualità - ma registriamo attenzione anche verso il settore delle case vacanze con il nostro impianto ricettivo Domusfè in piazza dei Mercati dal quale stanno giungendo risposte più che interessanti». In una situazione complessiva favorevole per quanto riguarda le presenze turistiche, è evidente che anche il mondo

della ristorazione e dei servizi è destinatario di ricadute economiche importanti. «È vero – risponde Roberto Ferroni del Quartè Sayal, l'ex convento dei Cappuccini oggi un residence con appartamenti e sale di ristorazione - stiamo percependo in concreto che questa sarà una buona stragione ».

TrovaRistorante

a Alghero Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller