Alghero, blitz della guardia costiera al mercato civico: trovato pesce avariato o di dubbia provenienza

Gli operatori della capitaneria di porto hanno sequestrato 400 chili di prodotti ittici, quasi tutti nella struttura di via Cagliari. Sanzioni per 12mila euro

ALGHERO. Multe per circa 12mila euro e 400 chilogrammi di prodotti ittici sequestrati perché in cattivo stato di conservazione o di dubbia provenienza, quasi tutto all'interno del mercato civico. E' il bilancio dell'operazione "Tallone d'Achille", portata avanti tra il 23 novembre e il 10 gennaio dalla guardia costiera di Alghero, con l'obiettivo di vigilare sulla filiera della pesca, in particolare nel periodo natalizio.

"L’attività di controllo - spiega dall'Ufficio circondariale marittimo - ha concentrato la sua attenzione sulle unità da pesca professionali che esercitano con sistema a strascico e con sistema palangaro, nonché sulle unità da diporto impiegate per la pesca sportiva e ricreativa". Ma le ispezioni hanno interessato gli esercizi di vendita come supermercati, pescherie, mercati ittici, ambulanti, ristoranti e pizzerie.

Ed è in questa fase che sono emerse le sorprese più amare per in consumatori.

La numerosa serie di controlli svolti dal personale della guardia costiera di Alghero ha ingfatti portato alla luce una serie di irregolarità, in particolare per quanto riguarda l'immissione in commercio di prodotti scaduti per etichettatura e la tracciabilità dei prodotti ittici.

TrovaRistorante

a Alghero Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro