il caso usucapione maria pia 

Tanchis: «Ci fu negligenza da parte di chi oggi protesta»

ALGHERO. È immediata la replica dell’assessore alle Finanze Gavino Tanchis sulla vicenda di usucapione di Maria Pia.«La sentenza della Corte d’Appello – afferma Tanchis – è l’esempio di quanta...

ALGHERO. È immediata la replica dell’assessore alle Finanze Gavino Tanchis sulla vicenda di usucapione di Maria Pia.

«La sentenza della Corte d’Appello – afferma Tanchis – è l’esempio di quanta negligenza vi fosse da parte di chi oggi protesta. Una dimenticanza costata cara nel luglio 2011, quando il Comune avrebbe dovuto produrre la documentazione attestante la proprietà dell’immobile. Dimenticanza i cui effetti si sono esplicitati con le due sentenze sfavorevoli al Comune. Questa amministrazione ha cercato di ribaltare a proprio favore l’esito della causa, fornendo al legale documentazione a suo tempo non prodotta. Ma non è bastato».

Tanchis cita la sentenza del tribunale: «Il Comune ha chiaramente omesso di produrre la documentazione del 2007 dove il privato dichiara di essere locatario dell’immobile, essenziale alla contestazione dei presupposti per l’usucapione da parte degli appellati, facendo venire meno l’elemento soggettivo del diritto invocato. La causa ha evidenziato macroscopiche negligenze imputabili all’amministrazione di cui l’attuale consigliere di opposizione Michele Pais faceva parte. La
protratta inerzia del centrodestra ha portato quindi nel 2011 il privato a promuovere una causa che l’ufficio demanio (con l’assessore Pais) ha omesso di vigilare se si considera che la prova regina capace di sovvertire gli esiti non è stata prodotta in giudizio».(g.o.)



TrovaRistorante

a Alghero Tutti i ristoranti »

Il mio libro

SCRIVERE: NARRATIVA, POESIA, SAGGI

Come trasformare un libro in un capolavoro