Consegnati gli attestati per Cittadinanza Attiva

La cerimonia che si è svolta in municipio ripresa dalle telecamere di Report Il sindaco ha ringraziato i volontari che hanno curato il decoro cittadino

ALGHERO. Il Comune di Alghero finisce su Report. Ma dietro le attenzioni del principale programma di inchiesta giornalistica di casa Rai non c’è nessuno scandalo. Anzi, l’amministrazione Bruno è stata tratta come un caso esemplare a livello nazionale per un’iniziativa molto positiva, che col passare degli anni sta assumendo dimensioni sempre più rilevante. Si tratta del progetto “Cittadinanza attiva”, attraverso cui tutti gli algheresi sono coinvolti in piccole attività di manutenzione del patrimonio comune, di cura degli spazi pubblici e delle aree verdi in cambio di significativi sconti sulle imposti comunali. La troupe inviata da Rai Tre per alcuni giorni ha girato la città per raccontare del percorso di partecipazione attiva di cui sono stati primi sostenitori e promotori il sindaco Mario Bruno e il segretario generale Luca Canessa. A conferma del fatto che il processo avviato progredisce con una certa velocità, il prossimo anno gli algheresi che si sono fatti avanti per operare da “cittadini attivi” sono 87. Esempio per tutto il Paese di partecipazione alla cura e all’amore delle città, il progetto “Cittadinanza attiva” ha raggiunto nel 2017 quota 60 aderenti. Alcune sere fa a Porta Terra sono stati consegnati loro gli attestati di partecipazione nel corso di una cerimonia cui hanno preso parte, oltre agli inviati di Report, anche gli amministratori comunali, a iniziare proprio da Mario Bruno, dall’assessore dell’Ambiente, Raniero Selva, e dal segretario comunale. Pettorine colorate, t-shirt, tesserini e tanta buona volontà sono gli “arnesi” consegnati a chi ha scelto di spendere meno in tasse locali, impegnandosi in cambio a contribuire fattivamente al rispetto del patrimonio pubblico con semplici lavori di manutenzione, guardiania, decoro, pulizia e abbellimento. Oltre alle pubbliche manifestazioni di ringraziamento da parte del sindaco, dell’assessore e del segretario generale, i 60 cittadini attivi del 2017 hanno ricevuto un attestato ufficiale per l’attività svolta nello scorso anno, mentre agli 87 che hanno aderito al progetto del 2018 sarà affidata l’attrezzatura ufficiale del Comune di Alghero, che li renderà riconoscibili durante l’impegno a favore della città, alle prese con le aiuole e le stradine del centro storico, le piazze dei quartieri più popolosi e i marciapiedi di tutta la città. Nel corso del tempo il progetto attivato nel 2016 ha coinvolto sempre più residenti,
desiderosi di contribuire alla cura e al decoro della propria città. Per tutti è previsto l’abbattimento fino al 50% della tassa sui rifiuti, con la possibilità di attivare progetti di arredo urbano mediante riuso e riciclo, concorrendo all’esenzione totale dell’imposta comunale.

TrovaRistorante

a Alghero Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro