Scarichi sotto i bastioni da una sola fognatura

ALGHERO. «Ad Alghero, per quasi tutta la città, la rete fognaria è costituita da un unico sistema di tubazioni che raccoglie sia le acque nere che quelle di pioggia e, in caso di portata eccessiva od...

ALGHERO. «Ad Alghero, per quasi tutta la città, la rete fognaria è costituita da un unico sistema di tubazioni che raccoglie sia le acque nere che quelle di pioggia e, in caso di portata eccessiva od ostruzione, i liquami finiscono direttamente in mare, sotto i Bastioni». A dirlo è il Gruppo di intervento giuridico che nelle scorse settimane ha seguito il fenomeno dello sversamento delle fogne sotto i bastioni.

E se è vero che in tutta l’area è interdetta la balneazione dal 1997, è però altrettanto vero che, come sottolinea l’associazione ambientalista, i miasmi rendevano l’aria irrespirabile. Una situazione insostenibile soprattutto in una città che punta sull’industria turistica.

Ma il Grig va oltre e spiega le ragioni dello sversamento a mare dei liquami fognari. L’associazione, attraverso la documentazione fornita dall’amministrazione comunale e da Abbanoa, ha infatti accertato che «la rete fognaria è costituita da un unico sistema di tubazioni che raccoglie sia le acque nere che quelle di pioggia» mentre l’uscita dei liquami a mare dallo scarico di emergenza situato in prossimità dei bastioni all’altezza di piazza Santa Croce è dovuta al fatto che «nella condotta fognaria sud è presente una variazione di sezione del collettore fognario, dovuta alle scelte in fase costruttiva
a suo tempo adottate dal Comune». Un problema che viene regolarmente risolto con l’intervento dell’autospurgo. Problema che Comune e Abbanoa sembrano intenzionati ad affrontare insieme, alla luce anche dell’indagine comune per individuare eventuali allacci abusivi alla rete fognaria.

TrovaRistorante

a Alghero Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO: DAL WEB ALLE LIBRERIE

Come vendere un libro su Amazon e da Feltrinelli