Gli anziani della Cra da mercoledì a Fertilia

Verranno accolti nei nuovi alloggi individuati nell’ex ostello della gioventù Mario Bruno: «La nuova casa di riposo dovrà essere realizzata entro 36 mesi»

ALGHERO. Anche se dovranno essere effettuati gli ultimi ritocchi alla struttura, il prossimo 5 settembre le 74 persone ospitate fino a luglio nel Centro residenziale per anziani di viale della Resistenza, saranno trasferiti nell’ostello della gioventù di Fertilia. «Sì, c’è ancora qualcosa da fare come la tinteggiatura delle pareti esterne – spiega il sindaco Mario Bruno – ma le sette palazzine che ospiteranno gli anziani che prima alloggiavano al Cra sono a posto: gli impianti, gli spazi anche quelli comuni, rispettano tutte le norme vigenti. E i lavori che saranno effettuati sulle palazzine non arrecheranno alcun fastidio agli anziani».

Resta un unico problema, quello della sala mensa, staccata dalle palazzine dove accoglieranno gli anziani. «C’è da dire che ogni immobile, ogni “corpo” dell’ostello è dotato di uno spazio comune che può essere facilmente adibito a sala da pranzo – chiarisce il sindaco –, un problema che speriamo di risolvere quanto prima anche perché la socializzazione è un aspetto importante della vita degli anziani». La soluzione potrebbe essere la costruzione di un tunnel o comunque un passaggio coperto provvisorio che metta in comunicazione tutte le palazzine «ma questo aspetto verrà affrontato più avanti», dice Mario Bruno.

Una data, quella del 5 settembre, che non è stata scelta a caso. «A breve riaprirà il con vitto dell’alberghiero dovremo procedere alla pulizia dello stabile, prima che rientrino i ragazzi – ricorda Mario Bruno –. Resta invece da stabilire il destino del vecchio Centro residenziale per anziani: la giunta regionale ha stanziato cinque milioni (dei 70 della Rete Metropolitana) per la nuova casa di riposo. Abbiano perciò incaricato i tecnici dell’ufficio Opere Pubbliche del Comune per stabilire se convenga ristrutturare il vecchio stabile o costruire una nuova casa di riposo. A metà settembre porteremo in consiglio comunale un progetto di massima con le due opzioni e sarà l’assemblea municipale a decidere. I tempi sono stretti ma speriamo di “chiudere” la pratica in 36 mesi».

Sulla vicenda el Centro residenziale per anziani interviene il vice capogruppo di Forza Italia in consiglio regionale Marco Tedde, secondo il quale l’esecutivo presieduto da Francesco Pigliaru non avrebbe approvato la delibera con la quale vengono assegnati i cinque milioni dl Comune di Alghero. «No, no; la delibera esiste e si tratta di
una delibera-stralcio – puntualizza Mario Bruno – approvata dalla giunta Pigliaru già da tempo, dopo la presentazione di una prima scheda-progetto . Ora spetta a noi - conclude il sindaco – fare in modo che il nuovo centro residenziale per anziani veda la luce entro i 36 mesi stabiliti».

TrovaRistorante

a Alghero Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro