Dal Rally alla corsa rosa bilancio positivo per Stefano Visconti

ALGHERO. «Negli anni il Consorzio Turistico Riviera del Corallo è cresciuto, ha promosso Alghero e la Sardegna e ha supportato l’economia del territorio grazie a un lavoro di squadra che ancora da i...

ALGHERO. «Negli anni il Consorzio Turistico Riviera del Corallo è cresciuto, ha promosso Alghero e la Sardegna e ha supportato l’economia del territorio grazie a un lavoro di squadra che ancora da i suoi frutti». Stefano Visconti abdica. Dopo tre mandati alla guida del raggruppamento di attività produttive della filiera turistica, l’albergatore e presidente provinciale di Federalberghi Confcommercio cede la plancia di comando a Marco Di Gangi, presidente del club di prodotto Domos, il principale soggetto di rappresentanza dell’extralberghiero ad Alghero. Il percorso di crescita ha permesso al consorzio, già prima della sua presidenza, di avere ruolo al tavolo di confronto tra istituzioni e attori economici. «Oggi gli associati sono circa sessanta, tutti ad Alghero e tutti nell’industria turistica – spiega Visconti – alberghi, residence, residenze di campagna, b&b, affittacamere, campeggi, villaggi vacanze, ristoranti, esercizi commerciali, stabilimenti balneari, agenzie di viaggio e servizi per la mobilità hanno accettato la sfida di un consorzio di filiera». Non solo. «Il consorzio ha contribuito alla promozione partecipando a fiere e attraverso iniziative sul territorio», prosegue. «Abbiamo contribuito al successo di Alghero in occasione di importanti manifestazioni internazionali, come nel caso della tappa italiana del mondiale di rally o della Grande partenza del Giro d’Italia del 2017 – rivendica – agevolando i soggiorni alberghieri e dando prova di compattezza e organizzazione senza uguali nel nord dell’isola». Ma soprattutto, nel 2015 «il Consorzio Riviera del Corallo è stato tra i promotori degli Stati generali del turismo per cercare un’alternativa a sostegno del traffico aereo fin lì generato da Ryanair», sottolinea l’ex presidente. «Abbiamo realizzato una raccolta fondi per supportare i voli low cost sullo scalo algherese, fatto unico nel suo genere – ricorda – e grazie a quella raccolta nel 2018 abbiamo cofinanziato due rotte internazionali, una delle quali annuale, e attendiamo fine anno
per analizzare i flussi garantiti da quei collegamenti». Per Stefano Visconti «nulla si sarebbe potuto realizzare senza l’ottimo rapporto col consiglio direttivo, coi colleghi e con gli iscritti – conclude – questo è quel che resterà al di là del termine del mio mandato». (g.m.s.)

TrovaRistorante

a Alghero Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro