Un tetto sulla piscina comunale

A un anno dall’accantieramento, quasi finiti a Maria Pia i lavori del primo impianto coperto della città  

ALGHERO. Un tassello importante in vista per l’impiantistica sportiva algherese che aveva una piscina all’aperto ma ancora non aveva una piscina comunale coperta.

I lavori dell’impianto stanno per essere ultimati a Maria Pia dove erano stati avviati poco più di un anno fa con l’accantieramento di una delle opere pubbliche considerate più rilevanti degli ultimi anni. Il nuovo impianto affianca la vecchia struttura all’aperto andando a formare un corpo unico.

In questi giorni gli operai della ditta Elettrica Sistem, aggiudicataria dell’appalto, stanno posizionando la moderna struttura in legno lamellare che andrà a coprire una vasca omologata da 25 metri di lunghezza per 16 metri di larghezza e una vasca più piccola, riservata ai bambini, di 12,5 metri di lunghezza per 5 metri di larghezza. All’interno anche una tribuna con duecento posti a sedere. Oltre la realizzazione della nuova struttura, ci sarà anche la riqualificazione degli spazi esterni. Un’opera attesa da tantissimi anni resa possibile grazie a 2 milioni e 100 mila euro reperiti dall’amministrazione comunale attraverso i Fondi Jessica (Joint European Support for Sustainable Investiment in City Areas ), un sostegno congiunto in arrivo dall’Unione Europea destinati a investimenti sostenibili nelle aree urbane.

In sostanza, si tratta di un’iniziativa della Commissione Europea realizzata in collaborazione con la Banca europea per gli investimenti e la Banca di sviluppo del Consiglio d’Europa per promuovere lo sviluppo urbano sostenibile e la rigenerazione urbana mediante meccanismi di ingegneria finanziaria. Finalmente anche gli algheresi, appassionati di nuoto, avranno un impianto comunale coperto a completa disposizione. Ad oggi l’unica piscina coperta è stata quella privata del Green Hotel in viale della Resistenza.

Con il nuovo anno, dunque, l’offerta sarà ampliata con la piscina comunale di Maria Pia che, nell’ultima stagione estiva, è rimasta chiusa nel parte esterna proprio per i lavori di ampliamento e copertura. «È un’opera fondamentale per tutta la città, attesa da decenni», dice il sindaco Mario Bruno. «La realizzazione della piscina coperta ci consente di fare un grande passo avanti nella dotazione di impianti sportivi moderni e al passo coi tempi – ha sottolineato il primo cittadino – adatta allo svolgimento delle attività agonistiche ufficiali». L’investimento per la nuova piscina comunale rientra nel programma di opere pubbliche da accantierare a breve, che prevede tra l’altro la riqualificazione di diciotto scuole, la realizzazione di una nuova scuola in
via Tarragona dotata di auditorium musicale, la circonvallazione che è già stata accantierata, la riqualificazione del municipio, l’ex cotonificio di via Marconi, l’asilo nido della Pietraia, la riqualificazione del Mercato centrale e il ponte di Fertilia.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Alghero Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro