Sul campo di rugby di Maria Pia l’autismo in meta

«Rendere accessibile lo sport a tutti, specialmente ai bambini che hanno difficoltà, attraverso figure qualificate, strutture sportive idonee e un percorso di inclusione concreta». È il messaggio che...

«Rendere accessibile lo sport a tutti, specialmente ai bambini che hanno difficoltà, attraverso figure qualificate, strutture sportive idonee e un percorso di inclusione concreta». È il messaggio che Paco Ogert (foto), veterano dell’Amatori Rugby Alghero, affida a “L’autismo va in meta”, la manifestazione che sta organizzando per il 6 aprile. Patrocinato da Comune di Alghero e Fondazione Alghero in collaborazione col Ctr Alghero e il sostegno di Sogeaal, Peugeot Autoclub Sassari, Cantine Delogu e, naturalmente, Amatori Rugby Alghero, l’evento è favorito da numerosi altri partner privati. È grazie all’adesione di tutti che sul campo da rugby di Maria Pia andrà in scena una grande festa con cui la Riviera del corallo celebrerà la “Giornata mondiale della consapevolezza dell’autismo”, che il 2 aprile colorerà di blu tantissime città in ogni parte del mondo.

In attesa di conoscere il programma dettagliato,
gli organizzatori mettono a disposizione la mail autismoinmeta@yahoo.com per chiunque voglia aderire o portare il proprio contributo all’evento in cui si alterneranno contributi specialistici, un convegno, animazione, giochi, musica e stand informativi. (g.m.s.)




TrovaRistorante

a Alghero Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller