scuola e formazione 

Hai una buona idea imprenditoriale? Portala al liceo

Progetto di collaborazione tra Fermi, Fondazione di Sardegna e associazione Rumundu

ALGHERO. Un “incubatore” per aspiranti giovani imprenditori, un’organizzazione all’interno della scuola che, per usare le parole della Commissione Europea, «accelera e rende sistematico il processo di creazione di nuove imprese, fornendo loro una vasta gamma di servizi di supporto integrati che includono gli spazi fisici, i servizi di supporto allo sviluppo dell’impresa e le opportunità di integrazione e networking». È l’idea su cui fonda la scelta dell’istituto superiore Fermi di Alghero di dotarsi – grazie anche al contributo della Fondazione di Sardegna e al supporto dell’associazione Rumundu – di uno spazio dedicato alla progettazione e alla elaborazione di nuove idee, utili allo sviluppo sostenibile del territorio.

Sarà soprattutto uno spazio per aspiranti giovani imprenditori, per rendere strutturale una metodologia nuova di formazione e di crescita. «L’obiettivo è quello di promuovere la cultura dell’autoimprenditorialità dei giovani attraverso la ricerca e la sperimentazione di modelli di progettazione integrata che interagiscono con l’esterno», spiega Stefano Cucca, partner attraverso Rumundu della scuola e della sua iniziativa. «La definizione di requisiti e protocolli di collaborazione, l’apporto programmato e sistematico di competenze e di esperienze esterne, l’approccio alla complementarietà o all’alternanza tra offerta scolastica e offerta formativa di esperti – aggiunge – possono assicurare percorsi formativi flessibili e individualmente orientati».

Dal punto di vista della scuola il progetto, recependo le esigenze di una società basata sulla conoscenza, tecnologicamente avanzata e in rapida evoluzione, punta sulla centralità dell’alunno, sulla crescita e la valorizzazione della persona umana, sul miglioramento della qualità della formazione, sulla realizzazione di un’offerta formativa di alto livello, sull’adozione, promozione e sviluppo di modelli organizzativi in rete, sullo sviluppo di centri e
nodi di servizio finalizzati al supporto dell’autonomia delle istituzioni scolastiche. «L’incubatore permetterà la pianificazione formalizzata in funzione di chiari obiettivi formativi, insegnando a tutti a gestire la metodologia didattica dell’alternanza scuola lavoro». (g.m.s.)

TrovaRistorante

a Alghero Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller