Rally, la Festa del gusto anima la rambla

Città del Mirto propone enogastronomia e il concerto di Maria Giovanna Cherchi

ALGHERO. Dopo lo spettacolo dell’Ittiri Arena Show, Rally Italia Sardegna torna sugli sterrati ormai classici. Oggi alle 6.15 il grande circo motoristico va alla volta delle prove speciali di Tula, Castelsardo, Tergu-Osilo e Monte Baranta. La fine della seconda tappa sugli stessi percorsi è fissata per le 19, quando le auto in gara potranno essere ammirate da vicino nel parco assistenza. Dopo l’arrivo, la banchina Dogana ospiterà la premiazione degli equipaggi del Trofeo Terra 2019.

Prima, durante e dopo la gara, ad Alghero sarà festa per la tappa italiana del World Rally Championship, organizzata dall’Automobile Club d’Italia con Aci Sport, il supporto logistico di Aci Sassari, il finanziamento della Regione Sardegna, il contributo del Comune di Alghero e della Fondazione Alghero e il sostegno di numerosi partner pubblici e privati. Dalle 10 alle 23 c’è la “Festa del Gusto”, kermesse che anima la passeggiata centrale della rambla Garibaldi dedicata allo street food e ai prodotti tipici provenienti da ogni parte del mondo. Tutta l’area sarà animata dalle musiche caraibiche e dai balli latino americani del Felix Group. Dalle 12 alle 22 ci sarà l’esposizione delle auto di rally storiche tra largo San Francesco, piazza Porta Terra, piazza Civica e parco assistenza.

Alle 21 grande spettacolo alla “Città del Mirto”, progetto nato da un’idea di Mirtò con numerose realtà del sistema produttivo agroalimentare, enologico e artigianale della Sardegna. Si esibirà Maria Giovanna Cherchi. Alla serata, che prevede anche la performance di Mauro Mibelli, parteciperanno il sindaco di Alghero, Mario Bruno, il sindaco di Ollolai e capo di gabinetto dell’assessorato regionale dell’Agricoltura, Efisio Arbau, e l’assessore del Turismo del Comune di Olbia, Marco Balata.

«A Rally Italia Sardegna, in partnership con Aci Sport e Aci Sassari, diamo vita alla “Città del Mirto”, coi migliori artigiani e i produttori dell’agroalimentare e di mirto», spiegano gli organizzatori. Ci saranno degustazioni con i molluschicoltori di Olbia, il Consorzio di tutela del Vermentino di Gallura Docg e il Consorzio Agnello
di Sardegna Igp. «Dopo un anno di pausa, Mirtò è contenta di essere tornata al Rally Italia Sardegna, dove il progetto è nato e cresciuto – dicono i fondatori del progetto – l’obiettivo è di promuovere l’eccellenza sarda nel mondo anche attraverso manifestazioni del genere».



TrovaRistorante

a Alghero Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community