parco 

#SeaClean, ripuliti i fondali di Port Agre e cala dell’Olandese

ALGHERO. Un esercito di oltre cinquanta persone, mezzi nautici, sub e volontari impegnati nella pulizia dei fondali e dell’arenile nell’area del Parco naturale regionale, tra Port Agre e Cala dell’Ola...

ALGHERO. Un esercito di oltre cinquanta persone, mezzi nautici, sub e volontari impegnati nella pulizia dei fondali e dell’arenile nell’area del Parco naturale regionale, tra Port Agre e Cala dell’Olandese, trenta sacchi di plastica e polistirolo recuperati, due di vetro, e ancora boe, legnami, attrezzi da pesca, ferro e sedie: è il bottino di “#SeaClean Porto Conte – Puliamo il mare: sentieri e fondali puliti”. Una giornata di sensibilizzazione al tema del rispetto per l’ambiente promossa dall’associazione Areste, evento conclusivo dell’edizione 2019 di “Emozioni di primavera”, il contenitore di eventi allestito da Casa Gioiosa.

Venti volontari si sono dedicati alla vagliatura e alla raccolta dei rifiuti, recuperati poi dalla Ciclat direttamente dal sito di stoccaggio di Port Agre. «Ci sarà certamente una seconda edizione», annuncia Domenico Meloni, presidente di Areste. Meloni non si scorda di sottolineare
il ruolo del settore Ecologia del Comune di Alghero, del Parco naturale regionale di Porto Conte e e dell’Area marina protetta di Capo Caccia-Isola Piana, l’associazione Diving professionali di Alghero, l’associazione Diavoli di mare sub Alghero e il Wwf associazione Sub. (g.m.s.)

TrovaRistorante

a Alghero Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community