Anche la scuola in campo per il Contratto di laguna

Oggi una riunione per allargare la rete dei partecipanti all’iniziativa Retralags Un apposito logo contribuirà al progetto di tutela e salvataggio del Calich

ALGHERO. Continuano gli incontri partecipativi del Contratto di laguna del Calich, finanziato attraverso il Programma Interreg Italia-Francia Marittimo 2014-2020 nell’ambito del Progetto Retralags – Rete transfrontaliera delle lagune, dei laghi e degli stagni, che vede il Comune di Alghero capofila di una rete di amministrazioni sarde, toscane e francesi impegnate nello sviluppo di modelli innovativi e integrati di gestione delle aree umide presenti nei rispettivi territori.

Oggi alle 11 nella sala Mosaico del Museo archeologico di Alghero, in via Carlo Alberto 72, si riuniranno i rappresentanti delle istituzioni scolastiche e delle realtà che sul territorio si occupano di educazione alla sostenibilità. Lo scopo della riunione è allargare la rete dei soggetti sottoscrittori del contratto di laguna mediante il coinvolgimento delle scuole degli otto Comuni appartenenti al bacino imbrifero del Calich, co-progettare attività educative e lanciare il concorso a premi per dotare il contratto di laguna di un apposito logo. Il coinvolgimento delle istituzioni scolastica dell’area di cooperazione è parte del processo di coinvolgimento di tutti gli attori politici, sociali, economici e culturali nel progetto che intende trasformare il Calich in una straordinaria risorsa ambientale ed economica. Sul futuro del Calich due mesi fa la parola era passata ai cittadini attraverso un questionario che consentiva a ciascuno di arricchire e a veicolare i contenuti del Contratto di Laguna, entrando nel merito delle scelte sin qui ipotizzate dal partenariato che ha aderito al Contratto. Ora tocca alle scuole contribuire al percorso condotto sinora, fornendo informazioni e indicazioni sulle principali problematiche e sulle risoluzioni ipotizzate all’interno dei percorsi partecipativi che il Contratto di Laguna prevede esplicitamente. La laguna del Calich si estende per 92 ettari ed è mediamente profonda un metro e mezzo. Rive basse e sabbiose, fondale fangoso, forma allungata, corre parallelamente alla costa tra Alghero e Fertilia. La sua origine è legata allo sbarramento, dovuto all’accumulo di detriti, del Rio Barca e del Rio Calvia. La spiaggia di Maria Pia la
separa dal mare, col quale è in comunicazione attraverso il porticciolo di Fertilia. La laguna è riconosciuta a livello nazionale e comunitario come ambiente umido di elevato pregio naturalistico. Dai punti di osservazione allestiti dal Parco si pratica il birdwatching. (g.m.s.)

TrovaRistorante

a Alghero Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community