Liquami in mare, nuovo divieto di balneazione

ALGHERO. Nuovo divieto di balneazione, lungo le coste algheresi. Stavolta il divieto riguarda la zona di El Tro’, che va ad aggiungersi alla zona del Lido, area interdetta alla balneazione che...

ALGHERO. Nuovo divieto di balneazione, lungo le coste algheresi. Stavolta il divieto riguarda la zona di El Tro’, che va ad aggiungersi alla zona del Lido, area interdetta alla balneazione che ingloba anche due stabilimenti balneari.

La causa del nuovo divieto è lo sversamento a mare di liquami fognari provenienti dal “Canalone”, uno scarico che teoricamente dovrebbe servire solo per le acque bianche ma sul quale finiscono diversi collettori fognari abusivi. Non è certo la prima volta che questo accade, quello dello sversamento dei liquami è un problema annoso al quale nessuno ha finora posto rimedio.

Per far fronte a questa “nuova” emergenza, il Comune ha disposto una videoispezione del Canalone, per riuscire a individuare gli allacci fognari abusivi. L’incarico è stato affidato a un’impresa sassarese e già sarebbero stati individuati alcuni allacci che pare non provengano dalla rete di smaltimento delle acque bianche.

Per una città come Alghero che basa gran parte della propria economia sul turismo balneare non è proprio un gran bel biglietto da visita e anche per questa ragione l’amministrazione comunale
sta cercando una rapida soluzione. Altro punto critico è quello sotto i bastioni , all’altezza del complesso Santa Chiara. Anche lo scorso anno uno sversamento di liquami aveva obbligato l’amministrazione comunale a intervenire per individuare gli allacci fognari abusivi o mal eseguiti.

TrovaRistorante

a Alghero Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community