Alghero: chiuse le sale operatorie del Marino, stop a ricoveri e interventi

Provvedimento dell'Ats dopo le segnalazioni dei medici anestesisti

ALGHERO. Stop ai ricoveri e agli interventi chirurgici all'Ospedale Marino di Alghero. Lo ha disposto con effetto immediato l'Ats che, in seguito alle segnalazioni e lamentele dei medici anestesisti. «Si dispone temporaneamente l'immediata sospensione dei ricoveri presso lo stabilimento Ospedale Marino di Alghero per i pazienti di competenza traumatologica e ortopedica per i quali necessita un intervento chirurgico», è scritto sul provvedimento adottato dal direttore del presidio ospedaliero unico Alghero-Ozieri, Antonio Cossu.

«I pazienti, non essendo possibile il ricovero all'Ospedale civile per l'esiguità dei posti letto disponibili, il costante sovraffollamento, la temporanea inagibilità delle nuove sale operatorie per i lavori di adeguamento, dovranno essere dirottati presso le strutture ospedaliere più vicine».

Una soluzione drastica che aggrava la situazione delle strutture ospedaliere del nord Sardegna, come denuncia il segretario territoriale della Cisl Fp, Antonio Monni: «Stiamo di fronte a un incessante stillicidio che sta causando il depauperamento della sanità territoriale. Al di là delle motivazioni, giuste o sbagliate che siano, assistiamo all'ennesimo atto di chiusura di pezzi importanti della sanità del nord Sardegna. L'ospedale Marino di Alghero è un importantissimo presidio che con due sale operatorie, più una di fatto inutilizzata, garantisce interventi di otorino, oculistica, urologia, ortopedia e/o traumatologia - sostiene Monni

- La politica regionale deve passare dalle parole ai fatti: basta proclami, se davvero si vuole cambiare il modello fallimentare dell'azienda unica, si deve fare subito e in fretta, altrimenti la chiamata alla mobilitazione del territorio sarà il prossimo obiettivo del sindacato».(Ansa).

TrovaRistorante

a Alghero Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community