chia

Torri multimediali per raccontare la storia ai turisti

CAGLIARI. Panorama, computer, storia e informazioni turistiche nelle torri costiere che un tempo servivano ad avvistare i saraceni e a prepararsi alla battaglia per difendersi dalle incursioni degli...

CAGLIARI. Panorama, computer, storia e informazioni turistiche nelle torri costiere che un tempo servivano ad avvistare i saraceni e a prepararsi alla battaglia per difendersi dalle incursioni degli invasori.

L’installazione multimediale realizzata nella Torre di Chia è il primo tassello del progetto sul Sistema Torri Multimediali, promosso dalla Conservatoria delle coste, l’ agenzia che fa capo all’Assessorato regionale dell’Ambiente.

Un'iniziativa che si avvale della collaborazione del Consiglio Nazionale delle Ricerche. Il programma si propone di mettere in rete il grande patrimonio di difesa costiera antibarbaresca della Sardegna composto da oltre cento torri nate per difendere il territorio: un tempo venivano utilizzate per individuare i pericoli provenienti dal mare.

Oggi è tutta un'altra storia: i rischi, se ci sono, lì individuano i radar. Le torri possono essere utilizzate, soprattutto a fini turistici, come simbolici custodi e virtuali guide dell'isola. L'esempio di Chia è emblematico.

Alle feritoie reali della torre sono state installate vere e proprie finestre virtuali che raccontano la storia e le bellezze del territorio.

Nello stesso tempo si offre al visitatore una ulteriore possibilità: esplorare tutto il territorio circostante attraverso la feritoia interattiva e accedere a diversi punti d’interesse

selezionabili, scoprendo così preziose informazioni.

E suggerimenti per una visita "reale" dei luoghi visti per la prima volta solamente nello schermo del computer.

Una valorizzazione in chiave turistica che parte da Chia e coinvolgerà tutta la Sardegna.

Stefano Ambu

TrovaRistorante

a Cagliari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO: DAL WEB ALLE LIBRERIE

Come vendere un libro su Amazon e da Feltrinelli