Semi di canapa indiana in casa e piantagione adiacente, arrestato un 44enne

Droga, blitz della squadra mobile della questura di Cagliari nell’abitazione di un uomo di Sestu

CAGLIARI. Aveva un bicchiere pieno di semi canapa indiana in casa, mentre nelle vicinanze è stata scoperta una piantagione vera e propria. Così per un 44enne di Sestu sono scattate le manette.

Ieri mattina, la seconda sezione della squadra mobile della questura di Cagliari è intervenuta in uno stabile di via Verdi, a Sestu, dove ha arrestato Gianluca Pili, nato a Cagliari, disoccupato.

All'interno dell'abitazione – spiega la polizia - oltre 7.200 euro in contanti, è stato trovato ben nascosto in un comò un bicchiere in plastica con all'interno semi di canapa indiana.

Il successivo controllo in un terreno adiacente ha permesso di individuare e sequestrare 271 piante di canapa indiana di media grandezza, 937 grammi di marijuana e 830 semi per la coltivazione di canapa indiana provenienti dalla Spagna, Brasile ed Olanda.

«L'utilizzo – spiegano gli investigatori – di semi diversi scelti per diversa estrazione geografica, la presenza di locali adibiti a serra tali da soddisfare la produzione durante ogni mese dell'anno, uniti alla non comune possibilità

di scegliere anche l'origine territoriale della sostanza stupefacente dimostrano una particolare capacità "imprenditoriale"».

L’uomo, dopo le formalità negli uffici della questura, è stato dichiarato in arresto e quindi accompagnato in carcere a disposizione dell’autorità giudiziaria.

TrovaRistorante

a Cagliari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller