Bracconaggio, droga e armi illegali: arrestato un allevatore

Operazione dei carabinieri nelle campagne di Dolianova, eseguite diverse perquisizioni

CAGLIARI. Un allevatore di Dolianova, Giuseppe Uras, 56 anni,è stato arrestato per bracconaggio. I militari gli hanno sequestrato un fucile calibro 12 rubato nel 1995 a Pabillonis e dotato di una torcia per il bracconaggio notturno, munizioni e sei piantine di marijuana.

L'operazione è scattata questa mattina alle 6,30 e ha visto impegnati gli uomini della Compagnia di Dolianova, coordinati dal capitano Davide Colajanni, due squadre dei Cacciatori di Sardegna e due unità cinofile.

Cinque le perquisizioni portate a termine dai militari in un'area compresa tra Dolianova, Serdiana e Soleminis.

In località Pauli Arbeis tra i comuni di Dolianova e Soleminis è stato perquisito l'ovile di Uras, che visti i carabinieri ha tentato di darsela a gambe ma è stato bloccato.

Grazie al fiuto delle unità cinofile anti esplosivo è stato individuato un bidone abbandonato pieno di materiale di scarto: dentro era nascosto il fucile rubato che era stato infilato in una camera d'aria di un furgone. Nell'ovile e in una piccola officina creata all'interno sono state trovate cartucce, pallettoni, sei piccole piantine di marijuana e alcuni semi.

L'uomo

è stato quindi arrestato per detenzione illegale di arma, ricettazione, coltivazione di marijuana, resistenza a pubblico ufficiale. Nel corso delle altre perquisizioni sono state trovate torce elettriche per fucili e un visore notturno su cui i carabinieri hanno avviato gli accertamenti.

TrovaRistorante

a Cagliari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller