Controlli dei forestali, nel mirino la pesca a strascico e la polpa di riccio fuorinorma

Tra Teulada e Cagliari 20mila euro di sanzioni, guai anche per chi pescava dal ponte della Scafa con modalità vietate

CAGLIARI. Raggiungono la cifra di 20 mila euro le sanzioni elevate dagli agenti del Corpo Forestale al termine dei controlli effettuati per la tutela delle risorse ittiche. Multato il comandante di un motopeschereccio della marineria di Cagliari fermato nel tratto di mare antistante il Capo di Pula, a circa un miglio dalla costa, mentre pescava a strascico. Sequestrata anche tutta l'attrezzatura.

Nel corso di un controllo nella zona del lungomare Poetto sono stati sequestrati, inoltre, 13 vasetti di polpa di riccio, confezionati senza autorizzazione e sprovvisti di etichette con segnalato il periodo di conservazione, che un ambulante vendeva su un banchetto.

A Santa Gilla, invece, sono stati sequestrati 25 chili di arselle «pescate» da persone che non avevano alcuna autorizzazione. Durante lo stesso

controllo sono state contestate anche quattro violazioni amministrative per aver effettuato la pesca a bilancia dal ponte della Scaffa.

Infine a Teulada in località Piscinnì è stato bloccato un sub impegnato in una battuta di pesca senza prima aver piazzato i dispositivi di segnalazione.

TrovaRistorante

a Cagliari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller