PORTOSCUSO

Graduatorie dei cantieri forestali, denunciate 18 persone

Le fiamme gialle accusano i lavoratori di aver fornito false dichiarazioni sui redditi per la compilazione delle liste del personale da assumere

PORTOSCUSO. Cantieri forestali di Portoscuso: la guardia di finanza di Iglesias ha denunciato 18 persone per falso ideologico nella graduatoria 2013. Il provvedimento presentato alla Procura della Repubblica giunge al termine di controlli delle fiamme gialle su buona parte dei nominativi presenti nella graduatoria dei cantieri comunali finalizzati all'occupazione.

Dalle dichiarazioni Isee presentate da coloro che volevano ottenere un posto di lavoro interinale di operaio forestale, sarebbero risultati dati non completi o non veritieri rispetto alla reale situazione economico patrimoniale del nucleo familiare del richiedente. Nelle dichiarazioni buona parte dei cittadini, che chiedevano di essere inseriti nelle graduatorie, avrebbero “dimenticato” di riportare parte dei redditi percepiti, di indicare il saldo dei conti correnti, i buoni fruttiferi, i piani di accumulo assicurativi, il totale delle unità immobiliari e terreni posseduti.+

Esiste probabilmente, in casi rari, un margine d'ignoranza, ma come si sa la legge non tiene conto di questo. Il comandante della guardia di finanza, Andrea Vinci, si limita a dire soltanto che l'attività d'indagine è nata dalle denunce di irregolarità presentate da un gruppo di cittadini, che esclusi dalle graduatorie, avevano contestato il risultato delle selezioni. A dicembre di un anno fa molti di quei cittadini sollevarono la protesta occupando l'aula consiliare del comune di Portoscuso.

La prima graduatoria relativa a 31 manovali, 2 capi cantiere, e 2 operai specializzati motoseghisti, fu elaborata nel novembre 2013 dal Centro servizi per il Lavoro di Carbonia. Successivamente a fronte delle contestazioni cui seguì anche un via vai delle fiamme gialle al comune di Portoscuso, venne poi ripubblicata un'altra graduatoria rivista dal Csl.

A seguito dei controlli delle fiamme gialle il comune ha poi licenziato alcuni lavoratori

già assunti richiedendo la restituzione di spese iniziali sostenute per la loro assunzione. Il sindaco di Portoscuso, Giorgio Alimonda, commenta così il fatto: “Il comune può effettuare dei controlli solo in base all'anagrafe che non sempre permette di rilevare eventuali irregolarità”.

TrovaRistorante

a Cagliari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller