Cagliari

Comitato "No scorie": sindaci, mobilitiamoci

Assemblea delle 25 associazioni contro il rischio che la Sardegna venga scelta come deposito nazionale dei rifiuti radioattivi. Marco Mameli: "L'isola è tra i siti più appetibili"

CAGLIARI. Il «Comitato sardo no scorie» ha lanciato un appello a tutti i sindaci della Sardegna, invitandoli alla mobilitazione contro il rischio che l’isola venga scelta per ospitare il deposito nazionale dei rifiuti nucleari.

Comitato "No scorie", appello ai sindaci sardi contro il rischio nucleare Cagliari. Le 25 associazioni che compongono il Comitato No scorie lanciano un appello alla mobilitazione contro il rischio che la Sardegna venga scelta come sito per i rifiuti radioattivi, secondo il comitato l'isola sarebbe ritenuta uno dei siti più idonei(video di Mario Rosas) L'ARTICOLO

Stamane - nel corso di una riunione convocata a Cagliari - l’associazione ha invitato tutti i primi cittadini a preparare un identico ordine del giorno nel quale venga dichiarata l’indisponibilità ad accogliere le scorie nel proprio territorio.

Il comitato - composto da 25 associazioni - sta inoltre vagliando la possibilità di avviare una serie di azioni di protesta come diversi presidi sotto i palazzi delle istituzioni locali e nei luoghi individuati come possibili sedi per accogliere le scorie.

«Dalle nostre fonti sappiamo che la Sardegna è tra i siti più appetibili per il deposito», ha spiegato uno dei portavoce del comitato Marco Mameli, puntando il dito conto l’inerzia dei politici sardi.

«Questa non è una battaglia degli indipendentisti ma di tutti i sardi», ha rimarcato un altro portavoce Angelo Cremone, che ha chiesto al presidente della Regione Francesco Pigliaru azioni concrete e non solo «parole fumose».

TrovaRistorante

a Cagliari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO: DAL WEB ALLE LIBRERIE

Come vendere un libro su Amazon e da Feltrinelli