Si realizza il sogno del nonnino paracadutista: un lancio a 95 anni

Ha festeggiato così, il suo compleanno, Modesto Melis che ai tempi della guerra aveva già fatto undici lanci. «È andato benissimo, sono pronto a rifarlo»

CAGLIARI. Quando ha toccato terra dopo il lancio con il paracadute è scattato un lungo applauso. Perché quello non era un salto qualsiasi: era il regalo di compleanno, il 95esimo, per Modesto Melis. Lui si è guardato intorno come se fosse la cosa più normale del mondo: si era lanciato undici volte ai tempi della guerra.

Ma evidentemente il paracadute è come andare in bicicletta: anche a distanza di settanta anni uno se la può cavare benissimo. Tutti gli hanno chiesto: come sta? E lui: benissimo, sono pronto a rifarlo. Poi è cominciata la festa di compleanno. E tutti a cantare: tanti auguri a te.

Modesto Melis, volo record a 95 anni

Modesto Melis paracadutista a 95 anni

Un'altra sfida vinta. L'anno scorso aveva scelto di tornare nel campo di concentramento, a Mauthausen, che durante la Seconda guerra mondiale lo aveva quasi annientato e lo stava per uccidere. Ora, alla faccia dei nazisti, per il suo 95esimo compleanno, si è regalato un volo nel cielo azzurro di Serdiana. (stefano ambu)

TrovaRistorante

a Cagliari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO: DAL WEB ALLE LIBRERIE

Come vendere un libro su Amazon e da Feltrinelli