Portoscuso, tartaruga marina salvata dagli uomini delle tonnare

L'esemplare della specie Caretta caretta aveva difficoltà respiratorie: è stato preso in cura dal centro di recupero di Nora

PORTOSCUSO. Una  tartaruga marina della specie Caretta caretta è stata salvata dai tonnarotti e dal personale della Guardia Costiera, che l'ha avviata al centro recupero per un monitoraggio sul suo stato di salute.

L'episodio è accaduto giovedì 7 nelle acque tra capo Altano e Porto Paglia, dove sono  calate le tonnare di Portoscuso e Porto Paglia. L'esemplare adulto è stato avvistato a circa un miglio dalla costa dal personale delle  Tonnare Sulcitane, in mare per ispezionare gli impianti.

A quanto riferito dai tonnarotti, la Caretta sembrava vittima di difficoltà respiratorie, che le davano problemi ad immergersi. Recuperata e portata a terra, ha trovato un primo ricovero presso la struttura dell’Ufficio circondariale marittimo di Portoscuso, poi è stata presa in cura dal personale del Centro recupero cetacei e tartarughe della laguna di Nora, dove è stata trasportata per accertamenti di natura clinica.

Dalle prime osservazioni, la tartaruga è apparsa in buone condizioni, senza ferite e graffi vari. La prassi prevede che, una volta ripresa completamente, potrà essere

liberata in mare, nelle stesse acque in cui è stata prelevata.

Accade spesso che animali marini diversi dai tonni ed altre specie affini, come le tartarughe, si avvicinino alle tonnare, ma i tonnarotti sono sempre vigili e pronti ad evitare il peggio, come accaduto in questo caso.

TrovaRistorante

a Cagliari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community