Elezioni comunali 2015

Elezioni comunali 2015, nel Cagliaritano 25 sindaci eletti al primo turno

Fra i tre comuni ancora in gioco spicca il caso di Silius dove i due candidati hanno totalizzato un pari numero di voti. Certo il ballottaggio per Sestu, quasi sicuro a Quartu: lo spoglio delle schede è in corso

CAGLIARI. In Provincia di Cagliari su 28 comuni al voto sono stati eletti al primo turno 25 sindaci di piccoli centri. Fra questi viene riconfermato ad Escolca Eugenio Lai, il vicepresidente del Consiglio regionale ed esponente di Sel, ed a Sadali la deputata Pd Romina Mura, unica candidata alla carica di primo cittadino. A Monastir il leader sardo di Zona Franca e consigliere regionale del gruppo Sardegna Modesto Fenu non riesce a raggiungere lo scranno più alto del municipio e viene eletta la sua sfidante Luisa Murru.

Gli altri sindaci già eletti sono Severino Cubeddu a Ballao (unico candidato), Giovanna Zuncheddu a Burcei, Ivan Pani a Dolianova, Maria Concetta Spada a Domus de Maria, Mario Cabras a Goni, Antonio Cappai a Guamaggiore, Marco Pisano a Mandas, Marco Sebastiano Falchi a Muravera, Mariassunta Pisano a Nuraminis, Antonello Atzeni a Nurri (unico candidato), Antonio Orgiana ad Orroli, Agostina Boi a Samatzai, Albino Porru a San Basilio, Antonio Pala a Serdiana, Gian Luigi Puddu a Settimo San Pietro, Enrico Salvatore Murgia a Seulo (unico candidato), Massimiliano Garau a Suelli, Emidio Contini a Ussana, Giacomo Porcu a Uta, Maria Madeddu a Villa San Pietro (unico candidato), Giuseppe Loddo a Villanovatulo e Sandro Porcu a Villaputzu.

A Sanluri vince il centrosinistra con il vicesindaco uscente, Alberto Urpi, che diventa primo cittadino. L'esponente del Pd, partito guidato in Sardegna dal segretario Renato Soru, ha ottenuto il 47,2% dei voti (2.281, 11 seggi), mentre Giuseppe Tatti, della lista civica, si è dovuto accontentare del secondo posto con il 40,12% (1.939 voti, 5 seggi). Notevolmente distaccato Luigi Pilloni, Movimento 5 Stelle, con il 12,66% e 612 voti.

Fra i tre comuni ancora in bilico spicca il caso di Silius dove i due candidati hanno totalizzato un pari numero di voti. Nessuno avrebbe scommesso su un pareggio esatto, che nelle elezioni è alquanto raro. È invece qui, nel centro di oltre 1.200 abitanti nel Gerrei in provincia di Cagliari, la sfida per i due candidati a sindaco è finita con il segno X.

Giuseppe Erriu, sostenuto dalla lista civica Rinnovamento nella continuità ha ottenuto 385 voti, gli stessi raccolti da Marino Mulas con la lista Silius 2015 Podeus. Nella competizione nessuno dei due ha superato il 50% +1 dei voti e quindi non è stato possibile eleggere il sindaco.

A Sestu andranno al ballottaggio Paola Secci e Annetta Crisponi.

Infine è ancora in corso lo scrutinio dei voti nella terza città della Sardegna per numero di abitanti, Quartu Sant'Elena, dove però ormai sembra certo il ballottaggio. Quando sono state spogliate le schede di 43 seggi su 66 il candidato del centrosinistra, Stefano Delunas, è in vantaggio con il 28,4% sul sindaco uscente, Mauro Contini, sostenuto tra gli altri da Fi, Fdi, Psd'Az e Noi con Salvini, che si ferma al 23,1%, seguito a ruota dall'altro sfidante del centrodestra, Antonio Pani, fermo al 19,3%.

Il candidato del Movimento Cinquestelle, Guido Sbandi, è poco sotto il 10%, mentre

l'ex sindaco Davide Galantuomo al 7,2% e l'ex assessore della Giunta Contini, il Riformatore Gabriele Marini è al 7,2%. Staccate invece le due donne sostenute da due liste civiche: Elsa Olla al 3,8% e Monica Mascia allo 0,9%.

TrovaRistorante

a Cagliari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro