Elezioni comunali 2015, sei nuovi sindaci nella provincia Carbonia-Iglesias

Eletti i nuovi amministratori di Giba, Piscinas, Santadi, Sant'Anna Arresi, Tratalias e Villamassargia

CARBONIA. Sono sei i comuni che ricadono nel territorio della provincia Carbonia-Iglesias che hanno eletto i nuovi sindaci e i nuovi consigli comunali.

SANT’ANNA ARRESI. Torna una donna sulla poltrona di primo cittadino di Santa Anna Arresi. Teresa Pintus, 40 anni, è il nuovo sindaco di Sant’Anna Arresi. Subentra a Paolo Luigi Dessi, non piu candidabile in quanto aveva già alle spalle due mandati, di cui era vice sindaco. La lista di Pintus, “Giorno Nuovo”, ha vinto le elezioni con 707 voti, il 39,94%, portando in Consiglio comunale 8 consiglieri. Al secondo posto, come cinque anni fa, si è classificato Gigi Balloccu, candidato della lista civica “Sant’Anna Costa Arresi”, che ha ottenuto 606 voti. Al terzo posto Adriana Lobina, candidata sindaco della lista civica “Arresinus”, fermatasi a 457 voti. Le due liste perdenti portano ciascuna in consiglio due consiglieri. Hanno votato 1815 elettori sui 2578aventi diritto, con una percentuale del 70 per cento Teresa Pintus è vicesindaco uscente della Giunta guidata da Paolo Luigi Dessì. (g.f.n.)

 

GIBA. È la vera sorpresa delle elezioni nei paersi del basso Sulcis. Andrea Pisanu, 40 anni, è il nuovo sindaco di Giba. Ha battuto l’uscente Learco Fois con 870 voti, sfiorando il 60 per cento dei consensi. La sua lista civica “Giba e Villarios uniti” guidata da Andrea Pisanu ha vinto portando in Consiglio comunale 8 consiglieri. La lista civica “Continuità e progresso” s’è fermata 607 voti, eleggendo 4 consiglieri. Andrea Pisanu non è nuovo nel Consiglio comunale del paese. E’ stato infatti è stato consigliere di opposizione nell’ultima consiliatura. Learco Fois, sindaco uscente, aveva già amministrato il paese negli ultimi dieci anni . Hanno votato 1.496 elettori su 2.093 aventi diritto al voto, con una percentuale del 71,47%. (g.f.n.)

 

SANTADI. Elio Sundas torna dopo cinque anni alla guida di Santadi, ottenendo un vero e proprio plebiscito con 1.280 pari al 63,71%. La sua lista civica “Servizio e rispetto per Santadi” ha eletto 8 consiglieri, superando ampiamente la lista civica “Impegno e azione quotidiana” guidata dal vicesindaco uscente Marco Murgia, fermatasi a 729 voti e che porterà comunque in aula 4 consiglieri. Elio Sundas, 62 anni, è ex presidente del Consiglio provinciale di Carbonia Iglesias. (g.f.n.)

 

PISCINAS. Riconferma, a Piscinas, per Mariano Cogotti, dipendente della Asl di Carbonia, sindaco uscente, candidato della lista civica “Per Piscinas” che ha riportato 338 voti, pari al il 58,78% dei consensi. Battuto Fabrizio Pintus, candidato della lista civica “Camminando verso il futuro”, s’è fermato a 237 La lista vincente ha eletto 7 consiglieri, quella perdente 3. Hannop votato 587 elettori su 821 iscritti nelle liste elettorali, con una percentuale del 71 per cento. (g.f.n.)

 

TRATALIAS. Marco Antonio Piras è stato confermato per la terza volta sindaco di Tratalias con 312 voti, il 39,29%. La lista civica guidata da Piras, “Obiettivo comune”, ha eletto 8 consiglieri comunali, precedendo la lista civica “Tratalias di tutti” che candidava Iside Fonnesu che si è fermata a 278 voti, ed ha eletto 2 consiglieri ed alla lista civica “Progetto Tratalias” che candidava Gerardo Pisà che ne ha ottenuto 204, eleggendo 2 consiglieri. Hanno votato 802 elettori sui 1051 iscritti nelle liste elettorali. La percentuale è stata, con il 76,30 per cento, la più alta tra tutti i paesi del basso sulcis. (g.f.n.)

VILLAMASSARGIA. Il comune di Villamassargia ha scelto il cambiamento eleggendo sindaco Debora Porrà, 30 anni, a capo della lista civica Il paese che vorrei. Dopo dieci anni di amministrazione con il primo cittadino uscente, Franco Porcu, giunto al secondo mandato, il piccolo paese dell'iglesiente, che conta 3.640 abitanti, ha deciso di non continuare sulla linea della precedente amministrazione. Su 3.300 elettori, Debora Porrà, con 1.091 voti ha battuto lo sfidante ed ex assessore uscente al turismo e istruzione, Pierluigi Palmas, 45 anni, che ha ottenuto 969 consensi a capo della lista Progetto Villamassargia di cui facevano parte anche il vice sindaco e alcuni consiglieri uscenti. L'affluenza alle urne è stata del 64,6% . Nelle ultime comunali del 2010 la percentuale dei cittadini al voto era del 70,84%. Della lista vincente entreranno a far parte dell'assemblea civica otto consiglieri; la metà saranno quelli della lista sconfitta. La neo prima cittadina, ieri mattina, molto emozionata, era già in municipio seduta nella scrivania dell'ufficio del sindaco per un passaggio di consegne. “Non ero sicura di vincere, ma ci credevo, ha detto entusiasta, con i candidati della lista, ha precisato, abbiamo fatto una campagna

elettorale dentro le case e per le vie del paese, con più di quindici comizi in un mese; è' stata un'esperienza utile e interessante che ci ha permesso di capire e sentire la stanchezza della gente verso la vecchia politica e l'esigenza di un forte cambiamento”. (tamara peddis)

TrovaRistorante

a Cagliari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller