Barrali, in auto mezzo chilo di droga e a casa piante e un fucile

I carabinieri di Dolianova hanno arrestato un allevatore di 48 anni che aveva anche una piantagione di cannabis accanto all'ovile

BARRALI. Rolando Cara, un allevatore di 48 anni di Barrali, con alcuni precedenti penali, è stato arrestato dai carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Dolianova per detenzione abusiva di armi clandestine e munizioni e coltivazione e detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I militari all’interno dell’abitacolo dell’auto dell’allevatore, fermata ad un posto di controllo istituito nel primo pomeriggio nella via Roma del paese della Trexenta, hanno rinvenuto sotto il sedile anteriore lato guida 7 buste di cellophane sigillate contenenti complessivamente 500 grammi di marijuana.

Successivamente i militari hanno trovato nell’abitazione dell’allevatore, nell’ovile ubicato nelle campagne del paese in località “ Sa Frisa “ e in un terreno pertinente: 1 fucile artigianale ( tubo fucile ), della lunghezza di 100 cm circa in stato di efficienza, 2 cartucce da caccia calibro 12 a munizione spezzata, 20 piante di cannabis indica di altezza compresa tra i 50 e i 170 cm, 2 bilancini e materiale vario solitamente utilizzato

per il confezionamento in dosi della sostanza stupefacente.

I militari hanno poi appurato che l’assicurazione dell’auto dell’allevatore era falsificata. Rolando Cara al termine delle formalità di rito, così come disposto dal magistrato di turno. È stato associato al carcere di Uta.

TrovaRistorante

a Cagliari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro