Siliqua, chiede un bicchiere d'acqua e ruba 698 euro a un'anziana

Denunciato un 53enne napoletano che, per entrare in casa della vittima, si era spacciato per addetto alle riscossioni

SILIQUA. Un'anziana di Siliqua è stata raggirata e derubata di quasi 700 euro da un 53enne napoletano che si è spacciato per  addetto alla riscossione dei tributi. L'uomo prima si è fatto consegnare 98 euro, per ha rubato altri 600 euro in contanti che la pensionata custodiva in camera da letto.

Per distrarre la vittima, il 53nne, le ha chiesto un bicchiere d’acqua: mentre la donna, 83 anni, era in cucina per soddisfare la sua richiesta, il sedicente impiegato si è diretto in camera da letto, dove aveva visto che l’anziana poco prima si era procurata i soldi per pagare le finte imposte.

Il furto risale al 13 luglio scorso e il truffatore, identificato e denunciato ieri dai carabinieri della compagnia di Carbonia, forse l’avrebbe passata liscia se non avesse raggirato il giorno successivo un altro anziano, al quale è riuscito a spillare 100 euro per consegnargli un’immagine «patacca», di Papa Francesco: stavolta, però, non solo non gli è riuscita la manovra di accedere in casa della vittima

con la scusa del bicchier d’acqua, ma un parente dell’anziano ha annotato la targa e il tipo di auto con cui il truffatore seriale si era allontanato e avvertito immediatamente il 112. Grazie a queste informazioni, i carabinieri sono riusciti a risalire al pluripregiudicato in trasferta.

TrovaRistorante

a Cagliari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community