Tragedia sfiorata a Castiadas, bimba di sei anni rischia di annegare

La piccola ha ripreso conoscenza in ambulanza e poi è stata trasportata in elicottero al Brotzu di Cagliari

CASTIADAS. Tragedia sfiorata questo pomeriggio ( il giorno di ferragosto ) nel mare di Cala Sinzias nel litorale di Castiadas. Una bambina di 6 anni, S.C. di Quartucciu, mentre il padre stava piazzando l’ombrellone, si è messa la maschera ed è entrata in acqua per raggiungere i cuginetti che stavano facendo il bagno.

La bambina si è trovata subito in difficoltà a causa quasi sicuramente dello sbalzo di temperatura (l’impatto tra l’aria calda e l’acqua fredda), ha perso coscienza ed è stata inghiottita dal mare. Il padre accortosi di quanto stava succedendo si è buttato in acqua e dopo poche bracciate l’ha raggiunta e trascinata a riva. La bambina nonostante la tempestività dell’intervento era esanime e inoltre ha bevuto molta acqua.

La piccola è stata soccorsa prima dai volontari dell’associazione “Costa sud est di Villasimius” e poi dall’équipe della medicalizzata del 118 del distretto del Sarrabus allertati da alcuni bagnanti e dal personale dello stabilimento balneare "Tamapete".

I soccorritori sono miracolosamente riusciti a rianimare la bambina che ha dato segni di vita mentre veniva trasportata in ambulanza al campo sportivo di Villasimius dove ad attenderla c’era l’elicottero dei vigili del fuoco “Drago 61“ levatosi in volo dall’aeroporto di Alghero, allertato

dalla centrale operativa del 118.

La piccola è stata ricoverata nell’ospedale Brotzu di Cagliari. Le sue condizioni sono gravi ma non è in pericolo di vita. C’è da augurarsi che non abbia riportato danni neurologici a causa della mancanza di ossigeno. (gian carlo bulla)

TrovaRistorante

a Cagliari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro