Sequestrati 13 chili di cocaina a San Gavino, arrestato un 41enne di Desulo

L'uomo è il titolare di una rivendita di legname e la droga, del valore di circa 2 milioni di euro, è stata trovata sotto una catasta di legno a bordo di un mezzo di trasporto

SAN GAVINO.  Valeva oltre due milioni di euro il carico di 13 chili di cocaina sequestrato questa mattina dai carabinieri a San Gavino Monreale. Arrestato per detenzione e spaccio Giancarlo Bassu, 41 anni di Pabillonis, titolare insieme al fratello della rivendita di legna «Fuochi e fiamme» a San Gavino. Proprio sotto i 250 quintali di legna destinati all'azienda, in una intercapedine ricavata nel rimorchio di un camion sbarcato ieri sera a Cagliari da Livorno, i militari del Nucleo investigativo del Reparto operativo del Comando provinciale di Cagliari hanno trovato la cocaina. Il rimorchio era stato lasciato in porto dove questa mattina Giancarlo Bassu è andato a prenderlo.

I carabinieri lo hanno seguito, bloccandolo a San Gavino e perquisendo il mezzo. Prima hanno trovato la legna che arrivava dalla Toscana, poi hanno individuato l'intercapedine con dentro gli 11 panetti di cocaina per un totale di 13 chilogrammi. La droga era difficile da scovare anche per le unità cinofile: era infatti rivestita di uno strato in lattice e 12 strati di nastro adesivo intervallati

da gomma ricavata da copertoni per biciclette e spezie. Sono in corso le indagini per individuare il fornitore, il corriere e i destinatari finali del carico. Gli investigatori dell'Arma sono certi che la cocaina sarebbe stata smerciata durante le festività natalizie a Cagliari e provincia.

TrovaRistorante

a Cagliari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller