Silius, due giorni di festa con sfilata: è la sagra della padrula

Il dolce tipico del paese la cui ricetta è antichissima e viene tramandata di madre in figlia, caratteristica estetica del dolce sono le pieghette per chiudere l'impasto: le massaie più abili riescono a farne anche 31 e tutte uguali

SILIUS. Si svolge sabato e domenica 4 e 5 giugno 2016 a Silius la sagra della “Padrula”, la formagella di formaggio, il dolce tipico del paese del Gerrei che viene ancora preparato secondo un’antichissima ricetta, custodita gelosamente dalle massaie, tramandata di generazione in generazione.

Una delle peculiarità del dolce, anticamente preparato quasi esclusivamente la settimana precedente la Pasqua, sono “ is pizzusu “ piccolissime pieghette che vengono fatte per chiudere i dischetti di pasta utilizzati per contenere l’impasto. Le massaie più esperte riescono a farne anche 31.

La sagra, giunta alla diciannovesima edizione, organizzata dalla pro-loco con il patrocinio del comune e della regione e la collaborazione delle associazioni culturali e degli operatori economici del paese, ha come scenario le strade, le piazze, gli edifici del centro storico e i principali siti di interesse turistico del territorio comunale. Ricchissimo il programma degli appuntamenti.

Sabato 4 alle 10 nella casa Lecis si terrà l’incontro dibattito sul tema “ Eccellenze alimentari, Silius, il Gerrei e i tesori del territorio. Le micro e piccole imprese dell’allevamento, e dell’agroalimentare, opportunità e potenzialità“ al quale tra interverrà l’assessore regionale all’agricoltura e riforma agropastorale Elisabetta Falchi.

Alle 16 sarà aperta la mostra mercato dei prodotti enogastronomici, alimentari ed artigianali del territorio e saranno proposte alcune dimostrazioni : tosatura delle pecore ( su tundidroxiu ), lavorazione del latte e degustazione del “ su call’axedu”, lavorazione del grano e dei prodotti della filiera. Dalle 16 alle 21 sarà possibile effettuare il percorso “ potalis antigus “, un itinerario all’interno del centro storico alla scoperta dei saperi e sapori siliesi, laboratori artigianali, mostre fotografiche, estemporanea di pittura ed esposizione artigianato artistico. Alle 22 in piazza Sa Porta esibizione del coro polifonico “ Santu Asili ‘e Monti “ e musica etnica proposta dai maestri Gabriele Lallai, Luca Schirru, Salvatore Lallai, Simone Murgia.

Domenica 5 dalle 10 dimostrazione della lavorazione e degustazione della “ Padrula “. Alle 19 prenderà il via da piazza monsignor Piga la tradizionale sfilata alla quale parteciperanno i cavalieri di Silius, Assemini, Dolianova, Samatzai, San Basilio, San Nicolò Gerrei, Sant’Andrea Frius, San Vito e Senorbi, i gruppi folkloristici di Silius, Armungia, Escalaplano, Goni, San Nicolò Gerrei, Sant’Andrea Frius, Villasalto, Buggerru, Fluminimaggiore, Gesturi, Nuoro, Mandas, Portoscuso, Quartu Sant’Elena, Siurgus Donigala, Soleminis e alcune maschere tradizionali del carnevale isolano “ Mascara Gadduresa “ (Calangianus), “ Bois e fui Janna morti “ (Escalaplano), “ Su Maimoni e Grastuala” (Gadoni), “ Boes e Merdule “ (Ottana), “ Is Scruzzonis “ (Siurgus Donigala)“.

Per l’occasione previa prenotazione sarà possibile visitare la “Miniera di Muscadroxiu“ (telefonare al 349-8396465 ), il “ Sardinia Radio Telescope ( 345-0498890 ), “ Castello di Sassai “ ( 345- 498890 ).

TrovaRistorante

a Cagliari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller