Ragazza sorda su Fb: accerchiata da parcheggiatori abusivi

Cagliari, «il razzismo non c'entra, sono solo maschi incivili»

CAGLIARI.  «Ho parcheggiato l'auto in zona mercato San Benedetto, mentre mi dirigevo verso il parchimetro sono stata accerchiata da quattro ragazzi di colore che hanno insistito perché comprassi qualcosa, al mio ennesimo rifiuto uno di loro si è appoggiato alla macchinetta impedendomi di inserire le monete. Si bagnava le labbra con la lingua, strizzava l'occhio, mentre gli altri ridevano».

È la denuncia che una ragazza sorda, Sara Gerini, ha postato sul suo profilo Facebook, rilanciata dal quotidiano online Cagliaripad. Sara Gerini, la vittima dell'aggressione, è nota per aver lanciato l'hashtag #facciamocisentire e per aver raggiunto i vertici della nazionale di pallavolo per atlete non udenti.

«Mi son sentita offesa come donna - scrive sul social - ritengo di aver subito una forte violenza psicologica, se avessi

avuto un bastone l'avrei usato per colpirli, e non perché sono neri ma solo perché sono maschi incivili».

Quindi lo sfogo: «Imparate il rispetto per le donne e per il Paese che vi ospita! Siamo noi i razzisti?. Ah, dimenticavo, non potevo chiamare i carabinieri in quanto sorda».

TrovaRistorante

a Cagliari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista