Tre persone disperse nel lago Mulargia, ricerche in corso

Orroli, due adulti e un ragazzo erano andati a pescare a bordo di un barchino di vetroresina ma non hanno fatto più ritorno. L'allarme è scattato alle 19 di ieri, sabato 1° luglio

ORROLI. Orroli Da ieri sera non si hanno più notizie di Remo Frau, un elettricista di 50 anni, del figliastro Julian Nicusor Papirlan, diciassettenne, e di Gianfranco Sirigu un disoccupato di 41 anni. I tre, andati a pesca nel lago Mulargia a bordo di un barchino di vetroresina, non hanno fatto ritorno a terra.

A dare l’allarme verso l’imbrunire è stato un parente degli scomparsi che ha allertato il 112. Sul posto si sono precipitati i carabinieri delle stazioni di Orroli, Nurri, Villanovatulo, che hanno attivato le ricerche coordinate dal capitano Paolo Bonetti comandante della compagnia di Isili.

Orroli, tre dispersi nel lago Mulargia ORROLI. Due uomini e un ragazzo di 16 anni sono usciti in barca ieri sul lago Mulargia a Orroli, nella Sardegna centrale, ma non hanno fatto rientro a casa. L'allarme è scattato alle 19, quando un parente di uno dei dispersi ha chiamato il 112. Sul posto sono arrivati i carabinieri della stazione di Orroli e della Compagnia di Isili coordinati dal capitano Paolo Bonetti. I militari hanno ritrovato l'auto chiusa a chiave in prossimità dell'approdo delle imbarcazioni ma dei tre nessuna traccia. Stamattina nelle acque del lago sono stati rinvenuti alcuni effetti personali dei tre, tra cui una scarpa del sedicenne, uno zaino e un remo dell'imbarcazione. Sono al lavoro anche diverse squadre dei Vigili del fuoco e il Nucleo Subaqueo dei Carabinieri di Cagliari. Si è alzato in volo anche un elicottero dei militari per scandagliare la zona(video Mario Rosas)

I militari hanno rinvenuto nei pressi del rimessaggio comunale, in località Corte Caboni, l’auto del Frau all’interno della quale c’erano i cellulari. Poco dopo sono arrivati anche i sommozzatori dei vigili del fuoco di Cagliari che hanno scandagliato il lago, i familiari degli scomparsi e decine di volontari che hanno setacciato le rive del lago.

Alle prime luci dell’alba i soccorritori hanno rinvenuto nel versante di Siurgus Donigala un remo, un paio di scarpe e due zaini che appartenevano agli scomparsi, così come asserito dai familiari. I tre scomparsi non sanno nuotare. (gian carlo bulla)

TrovaRistorante

a Cagliari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro