Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

San Vito, spiegamento di forze per trovare l'emigrato scomparso

Dopo l'incontro dei familiari con il dirigente della prefettura di Cagliari, Andrea Leo, nuova mobilitazione nelle campagne della zona

SAN VITO. E’ in corso nelle campagne di San Vito una battuta per cercare Luigi Dessì, il settantatreenne pensionato originario di Armungia, emigrato in Germania, dove risiede a Francoforte sul Meno, scomparso il 24 giugno a San Vito.

Il pensionato scomparso

Le ricerche sono dirette dall’Ucl, postazione mobile di comando e coordinamento dei vigili del fuoco,allestita nel piazzale del distaccamento, in località Pranu Narbonis.

In campo oltre ai vigili del fuoco con unità cinofile e il nucleo Saf (speleo alpino fluviale), i figli dello scomparso Luisa, Rosa, Thomas, Vincenzo, Laura, carabinieri, alcune associazioni di volontariato tra cui “Protezione civile Sarrabus –Gerrei” e “Prociv Augustus Basso Sarrabus” agenti del corpo forestale e di vigilanza ambientale, parenti, amici, conoscenti e paesani e diverse squadre di cacciatori dei paesi del circondario (San Vito, Armungia, Ballao, Villasalto, Muravera, Villaputzu, Tertenia).

Le ricerche sono state riattivate dopo un incontro che i familiari di Luigi Dessì hanno avuto con il dirigente Andrea Leo responsabile ordine e sicurezza pubblica della prefettura di Cagliari.