Sestu, 830 piantine di cannabis in un frutteto di una villa con piscina

Operazione dei carabinieri con 5 arresti: 14 chili di marijuana erano in essiccazione, altri 2 già imbustati

SESTU. Una filiera completa della marijuana nella villa con piscina circondata da filari di uva e di piante da frutta. I carabinieri della compagnia di Cagliari, con il loro nucleo operativo radiomobile, hanno scoperto nelle campagne di Sestu, località “Su Padru”, una piantagione di cannabis con 830 piantine e una dependance attigua trasformata in locale di essicazione e confezionamento per la vendita dello stupefacente.

Quattordici chilogrammi di marijuana erano in essicazione, altri 2 già imbustati e pronti per essere immessi nelle piazze di spaccio di Cagliari e Quartu Sant’Elena. Valore dello stupefacente, giudicato con principi attivi di ottima qualità, oltre 300mila euro. I carabinieri, diretti dal tenente Stefano Martorana, responsabile del Norm, e coordinati dal maggiore Luca Vasaturo, comandante la compagnia di Cagliari, questa mattina hanno fatto irruzione nel podere della cannabis e trovato in piena azione di innaffiamento e di potatura cinque persone.

Tutte sono state arrestate per concorso in coltivazione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. In manette sono finiti Sandro Loi, muratore di 54 anni di Sestu, proprietario della villa con piscina e del terreno adibito a piantagione di marijuana (oltre che vigneto e frutteto); Antonello Melis, manovale

di 49 anni di Armungia ma da anni domiciliato ad Assemini, Massimo Pes, 50 anni, disoccupato di Sestu; Silvestro Pitzanti, 54enne, anche lui disoccupato di Sestu, e Alessio Defraia, arti-giano di 47 anni di Cagliari. Melis e Defraia hanno precedenti giudiziari, gli altri tre sono incensurati.

TrovaRistorante

a Cagliari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro