Muravera, maschere da tutta l'isola per il carnevale estivo

Domani mercoledì 9 agosto l'edizione 2017 della manifestazione Maskaras

MURAVERA. Boes e Merdules di Ottana, Sos Thurpos di Orotelli, Mamutzones di Samugheo, Mamuthones e Issohadore di Mamoiada, Is Scruzzonis di Siurgus Donigala, Bois fu Janna morti di Escalaplano, Is Facciolas di Villaputzu sono le maschere etniche protagoniste dell’edizione 2017 di “Maskaras - Il carnevale tradizionale dell’isola dell’Isola”, uno degli appuntamenti più attesi dell'estate muraverese, che si svolgerà domani sera (mercoledì 9 agosto) a Muravera. Protagonista sarà anche il pubblico che accorrerà per l’occasione nella cittadina del Sarrabus.

Alla edizione dello scorso anno 2016 hanno assistito circa 30 mila persone provenienti soprattutto oltre che dalle strutture ricettive della costa sud orientale anche dal circondario (Sarrabus, Basso Campidano, Trexenta, Gerrei, Parteolla, Sarcidano Barbagia di Seulo, Ogliastra).

Turisti e visitatori potranno assistere agli antichi rituali, la cui origine si perde nella notte dei tempi, rappresentati con entusiasmo dai diversi gruppi e partecipare attivamente ad essi. Catturati dai lazzi degli issohadores di Mamoiada, dipinti in viso con il nero delle maschere dei Thurpos di Orotelli o catturati dai Mamutzones di Samugheo, i visitatori saranno coinvolti anche loro nei rituali carnascialeschi sardi.

Le maschere,

precedute dalla banda musicale Giuseppe Verdi, sfileranno lungo la via Roma, dal distributore dell’Agip a quello della Q8. La manifestazione sarà conclusa dall’esibizione in piazza Europa delle maschere partecipanti. Come consuetudine il suono dei campanacci rimbomberà sino a tarda notte.

TrovaRistorante

a Cagliari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro