Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Carbonia, sequestro record di coca: 11 chili

La coca sequestrata a Carbonia

Nella rete dei carabinieri due olandesi che trasportavano la droga abilmente nascosta nella loro auto

CARBONIA - Undici chili di cocaina recuperati e due corrieri arrestati. E’ il risultato di una operazione condotta dai carabinieri del reparto operativo della Compagnia Carabinieri di Carbonia in collaborazione con gli uomini delle stazioni di Tratalias, Sant’ntioco e Cortoghiana con il supporto aereo dell’11° Elinucleo di Elmas,dai carabinieri della compagnia di Carbonia.

L’operazione è nata grazie all’intuizione di un miLitare del nucleo radiomobile, che si è insospettito durante un controllo a due auto straniere, una Golf e un BMW. In carcere sono finiti Silvano Fasano, di 29 anni e Stefan Lazarov, di 27 anni ambedue cittadini olandesi. I militari, impegnati in servizi di controllo nella zona, anche in funzione antiterrorismo, si erano insospettiti dai movimenti, che apparivano senza meta, di due auto straniere.

Sequestro record di droga a Carbonia: 11 chili di cocaina

E’ stato deciso di effettuare un controllo e in un primo momento era sembrato tutto regolare, i due autisti hanno raccontato di essersi persi a causa del navigatore e di essere un attesa di uno sconosciuto che li avrebbe dovuto accompagnare in un villaggio turistico. Non convinti, i militari hanno chiesto la collaborazione di altre pattuglie e le due auto sono state accompagnate al comando Compagnia di Carbonia. Una prima perquisizione sembrava aver dato esito negativo, ma Silvano Fasano sembrava sempre più nervoso, e l’auto a quel punto è stata portata in officina per un controllo più approfondito.

E’ stato notato, attaccato alle chiavi della Golf,  un telecomando che premuto ha causato, con la sorpresa di tutti, uno strano rumore nel Bmw, come se si aprisse qualcosa all’interno. La stessa prova è stata effettuata in officina. Aperto il longherone sul lato guida è stato visto uno sportellino che si apriva. All’interno c’era vano, opportunamente che conteneva dieci panetti di sostanza stupefacente, tipo cocaina, del peso complessivo 11 chili.

Gli ultimi due panetti erano legati tra di loro con del cordino blu che consentiva in tal modo di estrarli senza fatica. I due corrieri, che hanno affermato di essere stupiti e di non sapere nulla, sono stati arrestati e trasferiti al carcere di Uta a disposizione dell’autorità giudiziaria. Le auto, e 1900 euro in contanti, sono stati sequestrati.