Villacidro, il capitano Valerio Cadeddu trasferito a Quartu: grande folla per salutarlo

Una partecipata cerimonia per il commiato organizzata dal parroco e dal comitato Sa Sinnio con la silenziosa complicità della Compagnia dei carabinieri

VILLACIDRO. Il capitano Valerio Cadeddu lascia la compagnia carabinieri di Villacidro per andare a dirigere, dal 31 agosto, quella di Quartu Sant’Elena. I giorni scorsi il commiato con una cerimonia organizzata a sua insaputa dal parroco della chiesa Madonna del Rosario, don Franco, e dalla componente il comitato Sa Sinnio, Loredana Porcu, con la silenziosa complicità dei carabinieri della Compagnia.

L’evento e si è svolto nel campetto in sintetico parrocchiale, proprio dietro la caserma dell’’Arma di via Nazionale. Mai si era visto nel territorio (e forse non solo in questo) un saluto tanto caloroso e partecipato a un comandante di Compagnia. Il capitano Cadeddu, 43 anni, originario di Villanovaforru (quindi un figlio del territorio), è entrato nel cuore dei villacidresi e della gente degli otto comuni della Compagnia. In almeno trecento persone, in rappresentanza dell’intera comunità del Linas, gli hanno tributato un caloroso e affettuoso saluto.

Tutti i sindaci in fascia tricolore, i politici del territorio (i parlamentari Siro Marrocu e Michele Piras, il consigliere regionale Rossella Pinna), i comandanti di stazione, l’associazione dei carabinieri in pensione, i dirigenti scolastici, gli altri corpi di polizia, le compagnie barracellari, le associazioni a vario titolo, le parrocchie, da Ozieri è arrivato anche il vescovo Corrado Melis (anche lui del territorio e per tanti anni sa-cerdote a Villacidro), più tanta gente comune.

Tutti a riconoscere i grandi meriti del “carabiniere”, ma soprattutto dell’uomo. Una dimostrazione d’affetto e di riconoscenza che hanno commosso il carabiniere e l’uomo. Quando alle 18,30 dell’altro pomeriggio, come previ-sto nel copione, è arrivato a braccetto con la moglie (la signora Dalia) ed è rimasto di stucco nel vedere tanta gente nel campetto, i picchetti d’onore schierati, la banda musicale che ha attaccato con la marcia d’ordinanza dell’Arma.

Lui sapeva di una festicciola dell’oratorio, si è invece trovato davanti una folla applaudente. Poi, a seguire, i saluti da parte di un rappresentante di ogni istituzione e associazione presenti. Un “ufficiale gentiluomo”, lo ha definito la consigliera regionale Rossella Pinna, mentre il deputato Siro Marrocu gli ha voluto semplicemente ripetere per alcune volte “grazie”.

L’ufficiale, che a gennaio 2018 sarà maggiore, ha diretto la compagnia di Villacidro per 5 anni, riportando risultati di rilievo. Cinque omicidi sono stati compiuti nella giurisdizione e i cinque responsabili sono stati tutti assicurati alla giustizia. Un ruolo determinante la sua Compagnia l’ha avuto nell’indagine “Cordone” che, svoltasi in tutto il territorio regionale nell’ambito del traffico e spaccio di droga, ha portato allo smantellamento di un’ intera organizzazione, con 20 persone arrestate, 66 denunciate e sequestro di un rilevante quantitativo di stupefacenti.

Altra operazione con successo pieno l’indagine “Alta Tensione”, condotta fra le province di Cagliari e di Latina, che ha permesso di sgominare una banda specializzata nel furto di energia elettrica mediante l’alterazione dei contatori domestici.

Dal 31 agosto il Capitano Cadeddu sarà quindi a Quartu per una nuova sfida in nome della giustizia. Ma sarà anche, come è nella sua

indole, un paladino del rispetto sociale fra tutti e verso tutti. A Villacidro arriverà a dirigere la Compagnia il capitano Andrea Cassarà, 44 anni di Gela ma ormai sardo di adozione, proveniente dalla Legione Sardegna, dove per dieci anni è stato responsabile della sezione Motorizzazione.

TrovaRistorante

a Cagliari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro