Gesturi festeggia un'altra centenaria: Zia Sabina Casu

L'arzilla vecchietta ha ricevuto una targa dal comune. Di lei si occupano sei nipoti

GESTURI. Un’altra gesturese ha raggiunto l’ambito traguardo del secolo di vita. La nuova centenaria si chiama Sabina Casu; è l’ottava in assoluto, a memoria d’uomo, del paese della Marmilla, poco più di 1200 abitanti, che segna la linea di demarcazione con il Barigadu, il Sarcidano Barbagia di Seulo e la Trexenta. Tzia Sabina ha avuto il piacere di conoscerli tutti. Sia quelli deceduti: Anna Serra (100), Francesco Usai (103), Salvatore Serra (102), Vittoria Cogoni (quasi 104) Teresa Zedda (104), che quelli ancora viventi: Paolina Figus (103), Luigia Cogoni (102).

Sabina Casu, sposatasi il 29 novembre 1941, mentre era in corso la seconda guerra mondiale, con Gennaro Medda, un agricoltore di Gesturi, deceduto l’8 dicembre 1978,ha messo al mondo 4 figli, Angela, Egidio, Giovanna e Nicoletta dei quali solo gli ultimi due sono ancora viventi. Oltre che accudire la famiglia ha aiutato il marito nel faticoso lavoro dei campi. Il giorno del centesimo compleanno i parenti le hanno organizzato una grande festa alla quale sono stati invitati e hanno partecipato anche decine di amici e conoscenti. I festeggiamenti sono iniziati dopo la messa di ringraziamento, celebrata, nella chiesa campestre della Madonna D’Itria, dal parroco padre Fabrizio Cannella.

La neo centenaria, particolarmente coccolata dai 6 nipoti Marco, Davide, Carlo, Sabina, Chiara e Paola, ha molto gradito la targa ricordo che le ha donato l’amministrazione comunale e che le è stata consegnata da un funzionario del comune. La sindachessa Marisa Molia non più in carica sarà sostituita da un commissario. Tzia Sabina nonostante non sia del tutto autosufficiente preferisce vivere da sola. Abita in via Umberto. Di lei si prende amorevolmente e premurosamente cura, una delle figlie, Nicoletta, che ha la casa attigua alla sua e comunicante.

La neo centenaria è di buon appetito e mangia di tutto ed in modo particolare i cibi biologici, dalla carne, alla verdura e alla frutta, prodotti nel territorio, che consuma a colazione, pranzo, merenda e cena, e che fin’ora non ha mai saltato. Durante i pasti principali beve un buon bicchiere di vino rosso allungato con un po d’acqua. Molto timorata di Dio e religiosissima ogni giorno recita il santo rosario. Passa buona parte della giornata guardando la televisione e leggendo i quotidiani e i settimanali soprattutto di gossip .Guarda i telegiornali regionali e nazionali perché le piace tenersi informata su tutto quello che avviene nel mondo. In tv preferisce i programmi di intrattenimento.

Ha una memoria di ferro, tiene a mente tutte le scadenze e sollecita il pagamento puntuale delle bollette per evitare le more. Qual è per tzia Sabina il segreto della longevità?

Ci pensa un attimo e poi  risponde: "Non saprei proprio. Devo essere grata a Dio che ha disposto così”. Altri due gesturesi, Antonio Serra e Aurelia Manca si stanno avvicinando al traguardo del secolo di vita. Il primo lo raggiungerà 1l 10 maggio 2019, la seconda il 10 ottobre 2019.

TrovaRistorante

a Cagliari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro