Villacidro, intimidazione all'assessore comunale: incendio nella villetta in costruzione

L'amministratore è un imprenditore che sta erigendo alcuni edifici in via Porrino

VILLACIDRO. Atto intimidatorio, o fors’anche solo dimostrativo, nella tarda serata di ieri 28 settembre contro l’assessore comunale al Turismo, Sport e Politiche ambientali Marco Erbí, 35 anni, eletto nella lista Alternativa Civica che sosteneva il sindaco Marta Cabriolu.

Ignoti malintenzionati hanno provato ad appiccare fuoco in una delle villette che sta costruendo come impresario edile nel tratto terminale della periferica via Porrino. Ma le fiamme, che sono state spente da un vicino con un estintore, non hanno provocato danni di rilievo. Sul posto, oltre allo stesso assessore Erbí, i carabinieri della stazione e della compagnia di Villacidro, diretti dal maggiore Andrea Cassará.

Le fiamme, appiccate in un sotto scala dando fuoco a un piccolo cumulo di carta, legno e plastica, sono state spente prima che si propagassero al resto dell’immobile in costruzione e arrivassero a una bombola di gas utilizzata dai muratori per i lavori di coibentazione.

Dai primi accertamenti sarebbe emerso che si sia trattato di un atto indubbiamente doloso, ma forse

solo a scopo dimostrativo. Ma c’è anche un'altra ipotesi al vaglio dei carabinieri, quella di una bravata fine a se stessa. Se infatti i malintenzionati avessero voluto fare danni importanti avrebbero appiccato fuoco al piano superiore dove è già stato realizzato un sotto tetto in legno.

TrovaRistorante

a Cagliari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller