Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Non trova lavoro e minaccia di farsi esplodere in strada con una bombola

Un intervento dei carabinieri

Paura a Barrali dove il disoccupato ha anche devastato l'abitazione in cui vive con moglie e due figli

BARRALI. Avvilito perché disoccupato dI lungo corso, non riesce a trovare lavoro e a sbarcare il lunario, è andato in escandescenze. Si è in un primo tempo asserragliato in casa e, nonostante la moglie e i due figli conviventi abbiano cercato in tutti i modi di calmarlo senza tuttavia riuscirci, ha sfasciato tutto quello che gli è capitato a tiro. Poi è uscito in strada portando con sé una bombola di gas. Ha aperto la valvola e ha minacciato di farla scoppiare.

Attimi di terrore nel tardo pomeriggio del 6 ottobre a Barrali. Il protagonista dell’episodio avvenuto in via Marconi è B.S., un disoccupato del paese della Trexenta che da diverso tempo si trova in precarie condizioni economiche.

L’uomo è stato bloccato e immobilizzato da alcuni vicini e dai carabinieri della compagnia di Dolianova allertati dai familiari.

Sono intervenuti anche gli agenti della polizia locale dell’unione dei comuni della Trexenta e l’equipe del 118. Il disoccupato è stato sedato e trasportato all’ospedale Santissima Trinità di Cagliari dove è stato ricoverato.