Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Bracconieri con la selvaggina appena catturata: denunciati

Nei monti di Capoterra e dei Sette Fratelli gli agenti della forestale hanno sorpreso un uomo che sistemava trappole e un altro che recuperava la selvaggina

CAPOTERRA. Due bracconieri colti sul fatto con selvaggina e strumenti di cattura nei monti di Capoterra e dei Sette Fratelli.

Nel primo caso si tratta di un settantenne di Capoterra sorpreso mentre, nella campagna di Baccu Tinghinu, posizionava lacci per catturare uccelli. I volatili li aveva già catturati invece un 46enne di Burcei, colto in flagranza dai Forestali mentre recuperava la selvaggina intrappolata nelle reti.

A casa loro, durante le perquisizioni domiciliari, gli uomini del Corpo forestale hanno trovato e sequestrato 132 uccelli (tordi, fringuelli e pettirossi), 2mila lacci e 132 reti per uccellagione. Inoltre sono stati liberati nei boschi 12 uccelli (tordi e pettirossi) intrappolati nelle reti e ancora vivi.

I due bracconieri sono stati denunciati per il reato di uccellagione. (l.on)