"Hitler" torna in carcere: continuava a frequentare cattive compagnie

Giulio Collu di Quartu ha perduto il beneficio dell'affidamento in prova rinnovato dal giudice del Tribunale

QUARTU SANT’ELENA. “Hitler” torna in carcere dopo aver abusato ripetutamente del beneficio dell’affidamento in prova anziché la detenzione carceraria per una serie di precedenti reati.

Giulio Collu, 41 anni, quartese, noto con il sopranome di “Hitler”, è stato nuovamente trovato dai poliziotti del reparto prevenzione crimini del commissariato di Quartu in compagnia di noti pregiudicati. Era stato già diffidato da queste frequentazioni lo scorso agosto 2017, ma il giudice del tribunale di sorveglianza gli aveva rinnovata la fiducia mantenendo per lui l’affidamento

in prova condizionato.

Qualche giorno fa, gli agenti di una volante lo hanno trovato nuovamente in compagnia di soggetti pregiudicati. Altra segnalazione al tribunale di sorveglianza e stavolta il giudice lo ha spedito in carcere nella casa di reclusione circondariale di Uta.

TrovaRistorante

a Cagliari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista