Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Intimidazione al consigliere di maggioranza: gli bruciano l'auto sotto casa

Una veduta di Guamaggiore

E' successo nella notte tra il primo e il 2 dicembre a Guamaggiore, i vigili del fuoco hanno trovato tracce dell'innesco

GUAMAGGIORE. Una settimana fa gli hanno bruciato l’auto parcheggiata sotto casa, ma solo adesso il consigliere comunale di maggioranza Simone Vargiu, eletto nella lista del sindaco Nello Cappai “Guamaggiore Bidda Amada”, ha fatto si che la notizia trapelasse.

Adesso che c’è stato il fallito atto intimidatorio nei confronti della sindaca di Pula Carla Medau, sia lui che il sindaco Cappai sono usciti allo scoperto divulgando l’accaduto.

E’ accaduto nella notte fra venerdì e sabato 1 e 2 dicembre. Vargiu, 39 anni, da un mese gestore assieme alla moglie di un bar in via Tirso, vicino al municipio, aveva parcheggiato la sua Ford C Max davanti a casa, in via Centrale. Nella notte ignoti malfattori hanno dato fuoco alla sua auto, bruciandola del tutto, utilizzando come innesco la diavolina.

Il dolo è stato poi accertato dai vigili del fuoco di Sanluri intervenuti invano per cercare di spegnere il rogo. “Atti di questo genere – ha detto adesso il sindaco Nello Cappai – non fanno parte della cultura di Guamaggiore. E’ la prima volta che succede, ci auguriamo che in futuro i problemi, se esitono, si risolvano con un civile confronto”.