Giovane morto nell'incidente, l'amico ferito confessa: "C'ero io al volante"

L'auto è uscita fuori strada sulla Decimoputzu-Villamar, per il reo confesso c'è l'ipotesi di omicidio stradale

DECIMOPUTZU. Improvvisa svolta nelle indagini sull’incidente stradale di domenica pomeriggio 21 gennaio in cui è morto Mirko Pintus, 23 anni, di Decimoputzu. I carabinieri della stazione di Decimomannu hanno denunciato in stato di libertà il ferito S.S., il secondo giovane a bordo dell’auto finita fuori strada e ribaltatasi più volte.

leggi anche:

Inizialmente dichiaratosi quale passeggero perché senza patente, il giovane indagato, sentito questa mattina dai militari che tentavano di approfondire la dinamica del mortale, sinistro stradale, ha confessato che si trovava lui al volante. Per questo è stato immediatamente sottoposto ad interrogatorio dal magistrato in ospedale dove è ancora ricoverato nella ipotesi del reato di omicidio stradale.

Anche davanti al magistrato il giovane ha ammesso le proprie responsabilità, confermando la versione raccolta dai carabinieri nella mattinata di oggi. L’incidente mortale era stato preceduto da un pranzo durante il quale sono verosimilmente state consumate sostanze alcoliche. Ma saranno gli esami tossicologici (pronti per venerdì) a dire se possa essere questa una causa dell’incidente.

TrovaRistorante

a Cagliari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro