Furti in Marmilla, arresti dei carabinieri a Orgosolo, Ollolai, Nurri e Villamar

Da stamani 6 febbraio all'alba è in corso un'operazione che impegna i militari di quattro Compagnie con il nucleo elicotteri di Elmas e i Cacciatori di Sardegna

CAGLIARI. Secondo gli inquirenti avrebbero messo a segno furti nel territorio della Marmilla a partire da luglio del 2017. Dalle 7 di oggi 6 febbraio oltre 60 carabinieri delle Compagnie di Sanluri, Nuoro, Isili e Ottana, con la collaborazione dei Cacciatori di Sardegna e il Nucleo elicotteri di Elmas, stanno eseguendo due ordinanze di custodia cautelare in carcere e sei perquisizioni nell'ambito di una indagine relativa a numerosi furti e ricettazione di merce rubata.

I provvedimenti sono stati firmati dal Gip di Cagliari. Le sei perquisizioni sono state a Villamar, Nurri, Orgosolo e Olollai.

Le persone raggiunte da provvedimento di custodia cautelare sono patrigno e figliastro, entrambi di Villamar. Si tratta di Ettore Murgia, di 51 anni, e di Francesco Nicolò Mascia, di 21 anni. I reati contestati dal pm che coordina le indagini, Alessandro Pili, sono tentato omicidio, ricettazione, rapina, furto aggravato, porto abusivo di armi clandestine e uccisione

di animali.

Le stesse accuse sono mosse ad altri sei indagati: Simone Sanna, 28enne di Villamar, Roberto Scamonati, 21enne di Villamar, Giuseppe Murgia, 26enne di Nurri, Mauro Pitzalis, 26enne di Nurri, Salvatore Buesca, 28enne di Orgosolo e Leonardo Ladu, 26enne di Ollollai.

TrovaRistorante

a Cagliari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro