In auto pistola e cappuccio, in casa un arsenale e quasi 5 chili di droga: arrestati due uomini

I carabinieri della compagnia di Villacidro hanno fermato una vettura sospetta, a bordo un gommista di 63 anni e un giovane di 27 che portavano una scacciacani modificata pronta all'uso e altro materiale utile per una rapina. Nelle abitazioni e nell'officina trovate armi di ogni tipo in quantità, munizioni e marijuana

VILLACIDRO. Fucili, pistole, esplosivi, droga, cappucci e maschere che presumibilmente dovevano essere indossati per compiere rapine o altri crimini, un’officina attrezzata per la modifica di armi: è il “bottino” dei carabinieri della compagnia di Villacidro, diretti dal maggiore Andrea Cassarà, che ieri notte 21 febbraio hanno arrestato due persone e recuperato l'arsenale.

E’ accaduto intorno alle 22 nell’abitato di Vilalcidro. Una pattuglia del nucleo radiomobile della Compagnia ha intercettato e fermato un’auto sospetta con due persone che alla vista dei carabinieri hanno evidenziato un forte nervosismo. Erano Marcello Accossu, 63 anni, gommista di Pabillonis, e Nicola Antonio Zirboni, 27 anni di Sanluri ma residente a Pabillonis.

Sottoposti a perquisizione personale e veicolare, erano in possesso di un revolver tipo scacciacani modificato, carico e pronto all’uso, un cappuccio di lana e una camera endoscopica. Tanto è bastato ai militari per far scattare, con il supporto di altre pattuglie delle stazioni di Pabillonis, Arbus e Montevecchio, una perquisizione di abitazioni e dell’officina del gommista.

Ed è così che è saltato fuori il piccolo arsenale e la droga: due detonatori, 15 metri di miccia a lenta combustione, tre pistole scacciacani modificate, un fucile doppietta calibro 12, una pistola a tamburo calibro 38 e un’altra semiautomatica 6,35, una carabina ad aria compressa, 145 cartucce di vario calibro per le pistole

e 25 da caccia per il fucile, oltre 4 chilogrammi e mezzo di marijuana suddivisi in undici confezioni, una maschera carnevalesca nascosta dentro la tasca di un giubbotto, attrezzatura varia per la modifica delle armi. I due arrestati sono adesso rinchiusi nel carcere mandamentale di Uta.

TrovaRistorante

a Cagliari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro