L'ambulanza si guasta mentre trasporta un paziente grave

L'uomo, in codice rosso, è stato portato all'ospedale di Muravera con un mezzo dei volontari di Villaputzu giunti in soccorso. Il sindaco rilancia la polemica sulla gestione della salute nelle zone decentrate

MURAVERA. Nella tarda mattinata di ieri (martedì 13 marzo), la “mike 60”, l’unica ambulanza medicalizzata del 118 di stanza a Muravera (ospedale San Marcellino) a servizio dei comuni di Muravera, Castiadas, Villasimius, Villaputzu, San Vito, Ballao, Villasalto, Armungia, Escalaplano, Silius, che formano il distretto sanitario del Sarrabus Gerrei, e in caso di necessità anche San Nicolò Gerrei, Goni, Burcei e Tertenia, si è fermata, a causa di un guasto meccanico, mentre rientrava da Villasalto dove si era recata per prestare soccorso ad un paziente in codice rosso.

Il paziente è stato trasbordato alla periferia del centro abitato di San Vito su una delle ambulanze di proprietà dell’associazione di volontariato Coas Casula di Villaputzu (Avocc) che si è diretta a sirene spiegate all’ospedale San Marcellino di Muravera. Fortunatamente tutto è andato a buon fine. La “mike 60” è stata issata su un carro attrezzi e trasportata in officina. Non è la prima volta che la medicalizzata va in tilt.’Il mezzo dovrebbe essere sostituito. E’ obsoleto e ha percorso decine di migliaia di chilometri, è sempre stata l'unica ambulanza per un territorio molto vasto. Quando si verificano due o più urgenze e la “mike 60” è impegnata, il territorio quasi sempre rimane scoperto. Il problema cresce durante l'estate.

Lo scorso anno nella costa sud orientale, da Muravera a Villasimius si sono registrate più di un milione e cinquecento mila presenze. (700 mila Muravera (sesta assoluta in campo regionale), 534 mila Villasimius (ottava assoluta), 285 mila Castiadas (16 posto). ”E’ scandaloso - afferma il sindaco di Villaputzu Sandro Porcu - che l’ospedale San Marcellino sia stato declassato da ospedale di base a presidio di zona disagiata. I politici che hanno approvato la riforma della rete ospedaliera non hanno tenuto assolutamente conto

del fatto che il San Marcellino è un valore aggiunto della nostra offerta turistica” Allo stato attuale chi di dovere non ha ancora provveduto a sostituire la “mike 60” con un “muletto” (ambulanza di riserva). Il servizio, infatti, continua ad essere garantito con un’ambulanza dell’Avocc.

TrovaRistorante

a Cagliari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro