Gesuino Orrù compie cent'anni, Nurri in festa

Lavoro in campagna, cibo sano e una buona stella i segreti della longevità di Tziu Ninnu

NURRI. Festa grande a Nurri per il centesimo compleanno di Gesuino Orrù, tziu Ninnu, il decimo nurrese a memoria d’uomo che ha raggiunto l’ambito traguardo del secolo di vita. Il neo centenario, figlio terzogenito dei cinque messi al mondo da Cesarina Atzeni ed Emanuele, un allevatore e proprietario terriero, ha incominciato a lavorare nell’azienda agro-pastorale di famiglia da adolescente subito dopo il conseguimento della quinta elementare “Accudivo i maiali, i cavalli, e portavo a pascolare i buoi e le pecore- racconta- Ogni giorno a piedi facevo la spola tra “Perda Moddizzi” e “Gutturu Luas”, le località dove erano ubicati i nostri due ovili”.

Nel 1938 assolve agli obblighi militari. Ha prestato servizio come artigliere a Torino, Limone Piemonte e al Colle di Tenda ai confini con la Francia. “Alcuni mesi dopo essermi congedato, nel 1940, sono stato richiamato perché l’Italia era entrata in guerra. A comunicarmi la decisione è stato il comandante della stazione carabinieri di Nurri. Sotto le armi ho passato cinque anni d’inferno. Mi sono beccato una brutta pleurite. Sono stato a Moncalieri, in Croazia, a Fiume, in Francia, a Pomigliano D’Arco e successivamente ad Alghero, Carloforte e Macomer.Sono stato congedato il 30 Novembre del 1945 .Gesuino Orrù alcuni mesi dopo il congedo conosce e si innamora di Anna Murgia, una sua compaesana. “Dopo circa tre anni di fidanzamento ci siamo sposati il 26 febbraio del 1949, proprio il giorno in cui mia moglie ha compiuto 25 anni. A celebrare il rito è stato monsignor Serafino Cossu, il parroco di Nurri, che mi ha anche cresimato”

Dall’unione sono nati due figli: Maria Gabriella (69 anni), vedova, residente a Uta e Pierpaolo (61 anni), celibe, che vive a Osnago in provincia di Varese. Tziu Ninnu pur essendo andato in pensione nel 1975 ha continuato a seguire in prima persona sino a pochi anni fa l’azienda familiare”. Sono stato costretto a malincuore a darla in gestione quando mi sono reso conto che non ero più in condizioni di seguirla come avrei voluto e ho sempre fatto a causa dell’avanzare dell’età”.

Il neo centenario riceve gli auguri...
Il neo centenario riceve gli auguri dal sindaco Antonello Atzeni

Il neo centenario vive con la moglie Anna (figlia di Giuseppe Murgia, morto all’età di 100 anni e 5 mesi e sorella di Francesca morta all’età di 104 anni), in Corso Italia (già via de S’Arriu Mannu) alla periferia del paese del Sarcidano. “Viviamo da soli perchè mia moglie quantunque abbia 94 anni riesce ancora a governare la casa e a fare tutte le faccende domestiche e pertanto abbiamo deciso di non assumere una badante” Tziu Ninnu è molto metodico. Va a letto alle 21 e si alza alle otto. Dopo aver fatto colazione, tempo permettendo, fa una lunga passeggiata nell’ampio cortile dell’abitazione. Segue l’orto e accudisce diverse galline. Non fuma, non beve alcolici e non beve caffe. Mangia un po di tutto. Predilige le verdure, la frutta e il latte.

Da diversi anni ha quasi bandito la carne (si concede solo ogni tanto, un pezzo di maialetto arrosto). Ha sempre condito i cibi con poco sale. Qual è il segreto della longevità? “Seu stettiu segau de linna bona e in luna bona (sono stato generato (concepito) da legna buona e con la luna favorevole). Sicuramente ha contribuito lo stile di vita (mi sono sempre nutrito con cibi semplici e genuini), il vivere all’aria aperta a contatto con la natura incontaminata. Sono stato sempre un infaticabile camminatore. Il merito tuttavia non è mio. A disporre così è stato Dio, il giorno che sono nato”. Alla festa di compleanno organizzata in un ristorante che si affaccia sul lago del Flumendosa hanno partecipato oltre alla moglie, ai due figli, ai due nipoti e ai tre pronipoti, parenti, amici e conoscenti. Il sindaco di Nurri Antonello Atzeni gli ha esternato gli auguri a nome di tutta la popolazione e gli ha donato una targa ricordo.

Anche il direttore della filiale di Cagliari di poste italiane Donato Santone gli ha donato, come fedele cliente, una targa ricordo e gli ha augurato “Duchent’annos”. . A Nurri è vivente un’altra ultra centenaria Maria Carrus. Compirà 102 anni il 10 settembre.

TrovaRistorante

a Cagliari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik